CNA EXPO POINT è lo sportello di CNA Milano-MB che si propone di creare un collegamento/flusso d’informazioni tra eventi legati al mondo EXPO 2015 e il sistema CNA.

Lo scopo è anche quello di creare relazioni con attori nazionali e internazionali così da favorire la nascita, per gli associati CNA, di servizi dedicati, agendo come facilitatore nelle relazioni con il mondo EXPO 2015.

Lo sportello svolgerà attività di consulenza su tutto quello che può essere di supporto alle imprese con l'avvicinarsi di EXPO 2015

  • assistenza per l'iscrizione al Catalogo per i partecipanti a Expo Milano 2015
  • assistenza per conoscere e aderire a E015, l'ambiente digitale che consente un "linguaggio comune" fra i vari soggetti pubblici e privati che operano sul territorio nei diversi settori (trasporti, turismo, accoglienza, cultura ecc.)
  • supporto linguistico attraverso il servizio fornito da CNA WORLD.

La nostra sede di via Savona 52, inoltre, si propone come “hub” aperto alle delegazioni dei Paesi EXPO. Verranno fissati incontri tra istituzioni/enti del mondo EXPO e associati CNA che avranno dimostrato interesse al servizio e che valuteranno possibili interventi dell'Associazione su eventuali start-up create dagli stessi associati in funzione dell'Esposizione Universale.

CNA Milano-Monza Brianza ha ricevuto formalmente l'icona del Catalogo per i Partecipanti

Per informazioni scrivete all'indirizzo

 

 

 

Porta la tua creatività a White Milano

CNA Federmoda, White e Regione Lombardia insieme per creare opportunità di sviluppo per le piccole e medie imprese italiane del Fashion

Porta la tua creatività a

 

Contributo di Regione Lombardia del 50% a fondo perduto per la partecipazione a White Milano 2016.


“LA TRADIZIONE, IL VALORE, IL BELLO”

CNA Federmoda e White Club vogliono far fare un salto di qualità alle piccole imprese italiane che hanno talento ed accompagnarle su nuovi mercati. Ma prima di stimolarle ad andare all’estero le si vuole portare la dove viene l’estero in Italia, cioè a White Milano, dove si riversa ad ogni nuova edizione della manifestazione un pubblico sempre più numeroso di buyer (oltre 20.000 all’edizione di gennaio-febbraio 2015), che subito dopo aver guardato le sfilate dei grandi stilisti si precipitano in via Tortona a scrutare il lavoro delle piccole imprese emergenti, quelle che fanno il Made in Italy Contemporary.  >>>