Gent.li Imprenditori, Imprenditrici,

in allegato alla presente trasmetto la Delibera n° IX/2554 del 24/11/2011 attraverso la quale la Giunta Regionale della Lombardia ha emanato i criteri di indirizzo per effettuare gli accertamenti in materia di certificazione energetica ("Criteri di indirizzo, modalità di accertamento delle infrazioni e irrogazione delle sanzioni di competenza regionale, previste dall’art. 27 della l.r. 24/2006, in materia di certificazione energetica")

Il Cestec comunicherà al soggetto responsabile certificatore, venditore, proprietario l’avvio del procedimento di verifica e a tal riguardo il proprietario dell’edificio deve, tra gli altri:

  • favorire l’accesso degli ispettori all’edificio e alla centrale termica oggetto dell’accertamento, nel giorno e all’ora stabiliti, indicati nella comunicazione di avvio del procedimento di accertamento,
  • comunicare all’eventuale terzo responsabile la data e l’ora del sopralluogo.

Il Proprietario o Responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto termico possono delegare una persona che li sostituisca nel corso dell’attività di sopralluogo svolta dagli Ispettori tramite una delega firmata. Qualora non sia consentito agli Ispettori l’accesso ai locali che ospitano il generatore di calore a servizio dell’edificio oggetto dell’accertamento, Cestec SpA provvede ad informare l’ente competente ad effettuare i controlli previsti dal DPR 412/93.

Il sopralluogo si prefigge di acquisire le informazioni necessarie per identificare le caratteristiche dell’edificio, anche dell’impianto termico, delle fonti rinnovabili, verificando il rispetto delle disposizioni della l.r. 24/2006 e dei relativi provvedimenti amministrativi di attuazione .

Cordiali saluti
Viviana Rottini,
Responsabile Sindacale
CNA Milano Monza e Brianza
Tel. 02/26168337 - Fax 02/26168379
- Mail: