Domande on line dalle ore 14:00 del 16 aprile 2012 sino alle ore 12:30 del 29 giugno 2012

link del Bando nel Sito di Regione Lombardia:

http://www.commercio.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&childpagename=DG_Commercio%2FWrapperBandiLayout&cid=1213501563278&p=1213501563278&packedargs=menu-to-render%3D1213277011908&pagename=DG_COMMWrapper

Finalità del bando

Favorire progetti innovativi finalizzati al miglioramento del sistema infrastrutturale, gestionale o organizzativo delle imprese, attraverso progetti di innovazione di prodotti, di processi o di servizi.

Dotazione finanziaria

Lo stanziamento complessivo è di € 6.000.000.

Termini e Scadenze Bando

La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata esclusivamente on line dalle ore 14:00 del 16 aprile 2012 sino alle ore 12:30 del 29 giugno 2012.

Caratteristiche richieste ai programmi di spesa ammissibili

  • Devono essere realizzati dalle imprese beneficiarie sul territorio della Regione Lombardia
  • Devono essere avviati dopo la data di presentazione on-line della domanda e comunque non oltre 60 giorni successivi alla data di pubblicazione sul BURL della graduatoria definitiva di concessione degli interventi finanziari.
  • Devono essere ultimati entro i 12 mesi successivi dalla data di pubblicazione sul BURL della graduatoria definitiva di concessione degli interventi finanziari.
  • Devono essere progetti finalizzati al miglioramento del sistema infrastrutturale, gestionale o organizzativo e rappresentare una novità o un miglioramento rispetto allo stato dell’arte del settore e del mercato di riferimento (anche attraverso l’uso innovativo e/o la combinazione di conoscenze e tecnologie esistenti).

In relazione a ciascun settore sono ammessi i seguenti investimenti:

Commercio

-       tecnologici a supporto dell’innovazione e per lo sviluppo delle tecnologie nell'informazione e della comunicazione (ICT);

-       per la sostenibilità ambientale, anche con particolare riferimento alla mobilità e ai carburanti;

-       per l’innovazione infrastrutturale;

-       per l’accesso ai servizi di pagamento sicuro;

-       per l’ammodernamento del punto vendita.

 

Turismo

Sono ammessi gli investimenti finalizzati al miglioramento del sistema gestionale o organizzativo delle imprese. Investimenti:

-       per la riduzione dell’impatto ambientale, il risparmio e l’efficienza energetica;

-       in nuove tecnologie, anche informatiche e di telecomunicazione per la gestione delle attività e dei servizi, anche di informazione e comunicazione;

-       in prodotti e servizi finalizzati all’innovazione dell’offerta:

-       per il miglioramento del sistema gestionale e/o organizzativo delle imprese nonché per la fidelizzazione della clientela;

-       in strutture ed infrastrutture finalizzate all’innalzamento della qualità dell’offerta.

 

Servizi

Sono ammessi investimenti che favoriscono l’innovazione dell’impresa stessa o della sua offerta attraverso la realizzazione o lo sviluppo di:

-       servizi infrastrutturali;

-       nuove applicazioni;

-       nuovi processi, prodotti e/o servizi;

-       strumenti e tecnologie che abilitano pratiche organizzative di coinvolgimento diffuso, collaborazione e condivisione di conoscenza all’interno e all’esterno dell’azienda;

-       tecnologie informatiche a supporto dei processi che coinvolgono partner esterni;

-       tecnologie digitali avanzate a supporto dei processi produttivi;

-       produzione e gestione di servizi complessi “chiavi in mano” o “global service”;

-       progetti a sostegno dell’attrattività del territorio in ottica di una “Lombardia Smart” sul modello delle cosiddette Smart Cities.

 

 

Soggetti beneficiari

Micro, piccole e medie imprese operanti nel settore del commercio, del turismo e dei servizi che, alla data di presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti:

- avere sede operativa in Lombardia;

- essere iscritte nel Registro Imprese (REA);

- avere il codice primario ATECO 2007 che rientri tra quelli dettagliati nell’Allegato B del provvedimento denominato “Codici Ateco”;

- essere in attività al momento della presentazione della domanda;

- non trovarsi in difficoltà e, in particolare, non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;

- aver assolto gli obblighi contributivi previsti dalle norme contrattuali e dalle norme sulla salute e sicurezza sul lavoro e successive modificazioni e integrazioni;

- non rientrare fra coloro che hanno ricevuto e successivamente non rimborsato o non depositato in un conto bloccato aiuti che lo Stato è tenuto a recuperare in esecuzione di una decisione di recupero adottata dalla Commissione Europea.

Intensità del contributo

Fino ad un massimo del 50% degli investimenti ritenuti ammissibili, di cui il 50% a fondo perduto e il 50% a rimborso.

Importo minimo e massimo dei programmi di investimento

• Imprese del settore commercio e servizi: da un minimo di 15.000,00 € ad un massimo di 200.000 €.

• Imprese del settore turismo: da un minimo di 50.000 € ad un massimo di 200.000 €.

Ammontare massimo concedibile (somma di finanziamento e contributo a fondo perduto) è di 100.000 €.

Condizioni di erogazione della quota di finanziamento:

1) Durata: fino a 5 anni di cui massimo 2 anni di preammortamento;

2) Rimborso: rate semestrali a scadenza fissa 30.06/31.12 di ogni anno;

3) Tasso di interesse: nominale annuo pari allo 0,5%;

4) Garanzie: idonea garanzia fideiussoria.

Modalità di Erogazione

L’intervento finanziario, pari al 50% delle spese di progetto ritenute ammissibili, è erogato in due tranche:

-       la prima a titolo di Anticipazione finanziaria (finanziamento a tasso agevolato) entro 180 giorni solari consecutivi dalla data di approvazione della graduatoria

-       la seconda a saldo (contributo a fondo perduto).

Spese Ammissibili

Sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda e comunque non oltre 12 mesi dalla data di concessione del contributo (pubblicazione sul BURL della graduatoria definitiva) salvo proroga.

Confrontare nello specifico Allegato A (di seguito).

È consentita una variabilità tra le singole voci di spesa sostenute rispetto a quelle originariamente ammesse all’intervento finanziario in una forbice massima del +/- 10%.

Regime di Aiuto

Regime comunitario degli aiuti di stato -De Minimis

Modalità di presentazione delle domande

Le imprese dovranno presentare la/e domanda/e di contributo esclusivamente in forma telematica, accedendo al portale https://gefo.servizirl.it/

Termini Istruttoria

Tempo richiesto per l’ammissione della Domanda al Contributo si conclude entro 90 giorni solari consecutivi dalla scadenza del termine di presentazione delle domande previsto dal Bando.

Contatti Bando

  • indirizzo e-mail:      
  • Per assistenza tecnica alla compilazione on line: numero verde 800131151 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00.

 

ALLEGATO A

Spese Ammissibili

 

Spese Ammissibili Per Tutti I Settori (commercio, turismo e servizi)

A. Spese per l’acquisizione della fidejussione in relazione alla quota di contributo a restituzione ammessa;

B. Spese di progettazione, direzione lavori e collaudo tecnico;

C. Spese per la promozione, comunicazione e pubblicità espressamente riferite al progetto ammesso a contributo.

Le spese di cui sopra sono ammissibili complessivamente nel limite massimo del 10% del programma di investimento ammissibile. In ogni caso, l’importo complessivo riconosciuto per tali spese non può essere superiore a euro 20.000.

 

Spese Ammissibili Per Settore (commercio, turismo e servizi)

Le spese ammissibili devono essere riconducibili alle seguenti categorie:

 

Commercio

  1. Investimenti tecnologici a supporto dell’innovazione e per lo sviluppo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT)
    1. Progettazione e realizzazione di portali intranet per la vendita telematica di prodotti e servizi alla clientela e per le transazioni commerciali con altre imprese;
    2. Acquisto e installazione di attrezzature tecnologiche, programmi informatici, strumentazione informatica, strumentazione avanzata per testing, simulazione, prototipazione, elaborazione e in genere di strumenti ad alta tecnologia (ad esempio software per la realizzazione di comunicazioni interne sicure tra più unità locali distanti tra loro);
    3. Software evoluti di gestione delle procedure di fatturazione elettronica;
    4. Apparecchi per la lettura codici a barre: penne ottiche, lettori ccd flash, pistole laser, fissi o per badge o simili;
    5. Stampanti a trasferimento termico per etichette con codice a barre;
    6. Scanner con alimentatore di fogli per la gestione elettronica documentale nel rispetto della normativa vigente in tema di dematerializzazione dei documenti;
    7. Casse provviste di display touch screen;
    8. Sistema informatico di gestione dei diversi tipi di pagamento sicuro on line: carta di credito, bonifico, pagamento in contrassegno, paypal;
    9. Hardware e software di trasmissione sicura dei dati;
    10. Software di gestione della clientela (CRM - customer relationship management) che prevedano funzionalità di database e anagrafica strutturata dei clienti, archiviazione storica degli ordini, statistiche e analisi di vendita per cliente e tipologia cliente;
    11. Certificazioni di processo e prodotto.

 

  1. Investimenti per la sostenibilità ambientale, anche con particolare riferimento alla mobilità e ai carburanti
    1. Acquisto di veicoli commerciali - immatricolati ad uso commerciale - a basso impatto ambientale (metano, GPL, elettrici);
    2. Impianti per la distribuzione di carburanti a basso impatto ambientale;
    3. Check-up tecnologici e ambientali
    4. Investimenti in nuove tecnologie per la distribuzione di carburanti a basso impatto ambientale con particolare riguardo al metano liquido.

 

  1. Innovazione infrastrutturale
    1. Rifacimento/realizzazione/adeguamento di impianti ed opere connesse;
    2. Recupero, trasformazione, ammodernamento, ristrutturazione, riqualificazione ed ampliamento dei locali nei quali è svolta l’attività commerciale
    3. Installazione di apparecchiature self-service per il prodotto metano

 

  1. Investimenti per l’accesso ai servizi di pagamento sicuro
    1. Terminale multifunzione per il pagamento con moneta elettronica e l’addebito di utenze e servizi finanziari presso le pubbliche amministrazioni;
    2. Apparecchiature per il pagamento senza circolazione del contante.

 

  1. Ammodernamento del punto vendita
    1. Acquisto di arredi, macchinari ed attrezzature finalizzate allo svolgimento dell’attività commerciale di vendita;
    2. Impianti per la videosorveglianza

 

Turismo

  1. Interventi finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale, al risparmio e all’efficienza energetica, quali:
    1. Investimenti per l’efficientamento energetico degli edifici;
    2. realizzazione di sistemi tecnologicamente avanzati per la rilevazione e il controllo dei consumi;
    3. acquisto e installazione di impianti ad energia rinnovabile;
    4. acquisto di mezzi di trasporto collettivo a trazione ecologica (elettrica, ibrida, gas, biodiesel, idrogeno);

 

  1. Investimenti in nuove tecnologie, anche informatiche e di telecomunicazione per la gestione delle attività e dei servizi, anche di informazione e comunicazione, quali:
    1. Progettazione e installazione di impianti audiovisivi multimediali;
    2. Guide multimediali e applicazioni mobile;
    3. Piattaforme, bacheche multimediali e siti dinamici per l’informazione integrata e il coordinamento dei servizi di accoglienza.

 

  1. Interventi per prodotti e servizi finalizzati all’innovazione dell’offerta, quali:
    1. Sistemi per l’accesso, la promozione e la commercializzazione dei prodotti e dei servizi integrati.

 

  1. Interventi per il miglioramento del sistema gestionale e/o organizzativo delle imprese nonché investimenti per la fidelizzazione della clientela, quali:
  2. Software di gestione della clientela (CRM - customer relationship management);
  3. Fidelity Card.
  4. Interventi strutturali e infrastrutturali finalizzati all’innalzamento della qualità, quali :
    1. Sistemi antintrusione;
    2. Adesione a disciplinari per il l’ottenimento di certificazioni, marchi di qualità e “club di prodotto” in coerenza con le iniziative promosse da Regione Lombardia.

Servizi

  1. Investimenti finalizzati all’acquisizione di:
    1. Attrezzature tecnologiche; programmi informatici; strumentazione informatica; strumentazione avanzata per testing, simulazione, prototipazione, elaborazione e strumenti ad alta tecnologia;
    2. Infrastrutture di rete e collegamenti;
    3. Diritti di brevetti e di licenza, know how e conoscenze non brevettate, registrazione di marchi;
    4. Spese per la tutela della proprietà industriale.
  2. Acquisizione di servizi e consulenze espressamente riferite al progetto

 

  1. Le spese per l’acquisizione dei servizi devono essere effettuate in base a contratti scritti.
    1. Personale impegnato nel progetto (tempo dedicato strettamente alla realizzazione del progetto e valorizzate in base al costo medio annuo del singolo addetto).
    2. Spese per corsi esterni di formazione del personale
    3. Le spese per formazione del personale impegnato del progetto devono essere effettuate in base a contratti scritti con formatori esterni. Non sono ammissibili costi di formazione imputati a valere su corsi effettuati da personale interno.

 

Precisazioni sulle spese ammissibili

Relativamente a tutte le spese ammissibili, si precisa che:

-       I beni acquistati per la realizzazione del progetto devono essere nuovi di fabbrica.

-       devono essere al netto dell’IVA;

-       devono essere comprovate da fatture quietanzate, o documentazione fiscalmente equivalente, emesse dal fornitore dei beni/servizi;

-       devono essere comprovate da documentazione bancaria che attesti il pagamento effettivo delle somme;

-       sono ammesse le fatture pagate entro 30 giorni solari consecutivi successivi al periodo massimo di ammissibilità delle spese (12 mesi dalla pubblicazione della graduatoria, salvo proroga).

Non sono ammissibili le spese:

-       per l’acquisto di fabbricati e terreni;

-       per atti notarili, registrazioni, imposte e tasse;

-       per l’esercizio e la gestione corrente di impresa;

-       per scorte e per il funzionamento in generale;

-       per oneri accessori;

-       per l’acquisto di materiale di consumo in genere;

-       per il restauro di beni mobili già di proprietà;

-       per l’acquisto di beni usati.

-       auto fatturate

 

 


[1] Per data di avvio e di ultimazione del programma di investimento si intendono le date del primo e dell’ultimo titolo di spesa ammissibile.