Il 30 maggio 2012 è stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’attesissimo decreto che doveva definire i parametri applicabili all’agevolazione di detassazione – nella misura del 10% - sulle somme erogate ai dipendenti per straordinari, premi di produttività e per tutte quelle forme di retribuzione variabile legati ad aumenti di competitività e di produttività aziendale.

Il beneficio per quest’anno è riconoscibile entro il limite di importo complessivo di € 2.500 lordi nei confronti di quei lavoratori dipendenti che nel 2011 hanno percepito retribuzioni non superiori a € 30.000 e, nel rispetto di tale limite, i datori di lavori possono in sede di conguaglio applicare la detassazione retroattivamente nei confronti delle somme corrisposte dal 1° gennaio 2012 e assoggettate originariamente ad Irpef.

La detassazione è immediatamente applicabile dalla data di pubblicazione del decreto nei confronti delle somme correlate alla produttività e previste nei contratti di secondo livello.

Si precisa che non rilevano i redditi di lavoro dipendente assoggettati in via separata (TFR o arretrati), nonché le altre tipologie reddituali possedute nel 2011, ivi compresi i redditi assimilati a lavoro dipendente.

dpcm_detassazione

Accordo detassazione Regionale 2012

Circolare CNA Milano per detassazione 2012