Finalmente arriva l’estensione dell’IVA per Cassa

.

Passa emendamento PD-PDL al Decreto Sviluppo . Un grande successo delle Organizzazioni delle PMI riunite in Rete Imprese Italia

Ci è giunta notizia che l’emendamento al Decreto Sviluppo di PDL e PD con il consenso del Governo relativo all’estensione del regime dell’IVA per Cassa è stato votato e può quindi considerarsi ormai recepito.

Si tratta di un grande successo delle Organizzazioni delle PMI riunite in Rete Imprese Italia, ma ancor più della CNA e della sua struttura nazionale competente in materia di Politiche Fiscali, che nel corso degli ultimi due anni non ha mai abbassato la guardia rispetto al perseguimento di tale obbiettivo e, ci sia consentito, anche di CNA Produzione, la quale ha sempre “spinto” per quanto di sua competenza affinché il tema restasse prioritario in ogni sede di confronto istituzionale consapevole della sua rilevanza economica soprattutto per le PMI della manifattura.

In sostanza con questo provvedimento, che necessiterà probabilmente di una rapida disposizione attuativa, viene consentito alle imprese con volume d’affari fino a 2 mln (milioni) di euro di effettuare il versamento dell’IVA al momento dell’incasso della fattura, recependo in pieno la Direttiva Europea 2010/45, mentre come sapete fino ad ora questa possibilità in Italia veniva consentita solo fino al tetto dei 200mila Euro di fatturato, escludendo la grandissima parte delle imprese manifatturiere che lavorano su commessa.

Anche se in termini non esaustivi, questa estensione dell’applicabilità del regime dell’IVA per cassa potrà avere effetti positivi pure sui tempi di pagamento, dal momento che anche la detrazione dell’IVA viene resa possibile solo a fronte del pagamento effettivo di un bene o di un servizio.

A breve uscirà un comunicato ufficiale di Rete Imprese Italia.