EDILIZIA

rinnovATo contratto interprovinciale Edili

Dopo un lungo e complesso confronto con le rappresentanze sindacali dei lavoratori edili, nella giornata del 19 dicembre 2017, è stato sottoscritto il rinnovo del contratto interprovinciale scaduto il 31 dicembre 2013. Si trattava pertanto di sanare pendenze economiche derivanti da una lunga vacanza contrattuale.

La complessità del confronto è immediatamente emersa in relazione ad una precisa richiesta e precondizione posta da parte delle rappresentanze datoriali (in primis CNA), vale a dire la pretesa di una piena reciprocità negli scambi e nelle eventuali concessioni.

In particolare, in cambio di un leggero ritocco dell'indennità di mensa e trasporto dei lavoratori a partire dal primo gennaio 2018, le Parti datoriali hanno ottenuto:

  • di non erogare alcun ulteriore incremento economico fino all'inizio dell'anno 2020 (pertanto le nostre imprese hanno ottenuto di non procedere con alcuna erogazione per tutto il periodo corrente tra il gennaio 2014 e il dicembre 2019);
  • di neutralizzare / sterilizzare l'Elemento Variabile di Retribuzione per il medesimo periodo sopra citato;
  • di ridurre il contributo per l'adesione alla Cassa edile dallo 0,20 allo 0,18 % dell'imponibile medio
  • un sistema di premialità a favore delle imprese in relazione ai temi della sicurezza, dell'innovazione e della rappresentanza aziendale dei lavoratori per la sicurezza

Le imprese interessate possono contattare gli uffici per ogni ulteriore informazione e per il ritiro del nuovo accordo contrattuale.

Area Relazioni Sindacali CNA Lombardia - Milano