D. LGS 231/2017

Regolamento UE 1169/2011 etichettatura alimentare

Sanzioni in vigore dal 9 maggio 2018

Il 9 maggio 2018 sono entrate in vigore le sanzioni relative al Regolamento UE 1169/2011 sull'etichettatura alimentare. Il provvedimento è contenuto nel D.Lgs 231/2017.

Il decreto nasce dall’esigenza di stabilire sanzioni specifiche a fronte di un’errata o incompleta comunicazione delle informazioni verso il consumatore. Il decreto riprende la definizione di “soggetto responsabile” che risulta essere l’Operatore del Settore Alimentare (OSA) con il cui nome o ragione sociale è commercializzato il prodotto. Se l’OSA non è stabilito nell’Unione, è individuato nell’importatore che ha sede nell’Unione.

In caso di primo accertamento di violazioni per le quali è prevista soltanto una sanzione amministrativa pecuniaria, l’autorità è tenuta ad appellarsi a una diffida preventiva. Per le micro imprese è prevista una riduzione fino ad un terzo della sanzione amministrativa.

Gli alimenti in difformità immessi sul mercato o etichettati prima del 9 maggio possono essere commercializzati fino all'esaurimento delle scorte.

TABELLA SANZIONI