LEGGE DI BILANCIO 2019

MICROBIRRIFICI

TASSAZIONE RIDOTTA
E SOLO SUL QUANTITATIVO
EFFETTIVAMENTE IMMESSO
IN CONSUMO

La legge di bilancio 2019 interviene nuovamente in materia di accise sulla birra, con la modifica all’articolo 1, comma 514, della legge n. 205/2017, riducendo ulteriormente l’aliquota di accisa che passa da 3,00 euro a 2,99 euro per ettolitro e per grado-Plato a decorrere dal 1° gennaio 2019 (art. 1, co. 689, L. n. 145/2018).

La misura di rilievo operata dalla legge di bilancio 2019 riguarda soprattutto l’introduzione di una tassazione agevolata in favore della birra realizzata dai piccoli birrifici indipendenti, come definiti dall’articolo 2, comma 4-bis, della legge n. 1354/1962, limitatamente a quelli aventi una produzione annua non superiore a 10.000 ettolitri.

Alla previsione di tale tassazione agevolata, che riduce del 40% l’aliquota ordinaria di accisa da applicare alla birra prodotta nei “microbirrifici” (40% di 2,99 euro pari a 1,196 euro), si aggiunge anche una notevole semplificazione procedurale che consente l’accertamento dell’accisa da assolvere sul prodotto finito a conclusione delle operazioni di condizionamento e non più, come avveniva in passato, nella fase a monte del condizionamento. In tal modo si evita di sottoporre a tassazione anche i cali fisiologici di produzione che normalmente avvengono tra la fase iniziale e finale del processo produttivo, come anche si evita di tassare il prodotto in una fase antecedente alla sua reale immissione in commercio.

Tale misura viene accolta con favore dalla CNA che, dopo un’intensa attività di relazioni avviate con le varie autorità di riferimento, vede finalmente completato il processo di semplificazione procedurale e fiscale necessario per la sopravvivenza dei tanti microbirrifici presenti nel nostro Paese.

L’attuazione della misura è demandata ad apposito decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze che si sarebbe dovuto adottare entro il 28 febbraio 2019 ma che, ad oggi, risulta ancora in fase di elaborazione e alla cui stesura sta partecipando anche la CNA.

Conseguentemente, in base a quanto stabilito dall’articolo 1, comma 691, della richiamata legge di bilancio 2019, l’aliquota di accisa agevolata troverà applicazione a decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello di entrata in vigore del previsto decreto.

Fino a tale data l’aliquota di accisa da applicare alla birra realizzata dai microbirrifici aventi una produzione annua non superiore a 10.000 ettolitri permane quella ordinaria ossia 2,99 euro