BANDO FILIERA STRUMENTI MUSICALI

Contributi a fondo perduto del 50% fino a 10.000 € per investimenti effettuati da aziende artigiane e piccole imprese

Sono stati approvati i Criteri Attuativi per il Bando di prossima apertura finalizzato a sostenere e promuovere la rete di offerta (produzione e distribuzione) di strumenti musicali in Lombardia, attraverso iniziative di sostegno all’innovazione e al riposizionamento delle unità locali (botteghe, atelier, show room e negozi).

Soggetti Beneficiari
Micro e piccole imprese singole o aggregate in rete con almeno un punto vendita ubicato sul territorio
lombardo che presentino progetti di innovazione codici ATECO 2007, riferiti all’attività primaria di impresa della sede in Lombardia:
2.2 Fabbricazione di strumenti musicali
47.59.6 Commercio al dettaglio di strumenti musicali e spartiti

Intensità del Contributo
Contributo a fondo perduto in regime di agevolazione “De Minimis” fino ad un massimo del 50% della spesa complessiva ammissibile, nel limite di 10.000 euro per impresa.
Il valore minimo del progetto deve essere pari a 2.000 euro.

Interventi Ammissibili
A. acquisto di software e hardware che permettano al punto vendita di fare marketing, vendita on line ed offrire servizi o attività aggiuntive (ad es. servizi come sale prove e cabine prove)
B. attrezzature / strumentazione / macchinari / impianti correlati alle finalità di cui al progetto di intervento e funzionali a interventi di innovazione e all’offerta di servizi o attività aggiuntive (es. sale prove e cabine prove)
C. consulenze tecniche esterne specifiche e strategiche ai fini della progettazione, realizzazione e rendicontazione dell’intervento e caratterizzate da un contenuto altamente specialistico, fino ad un massimo del 15% del valore complessivo delle spese ammissibili a contributo
D. rifacimento delle vetrine e degli arredi, opere murarie, sostituzione di pannelli, e altre opere inerenti la struttura del punto vendita, ivi inclusi arredi pertinenziali il punto vendita, volte a favorirne l’attrattività della clientela;
E. costi per la formazione degli imprenditori, dei coadiutori e del personale impegnato nel progetto, nella misura massima del 20% della somma delle voci di spesa ammissibili a contributo, su base complessiva

Le spese correnti (C,E) possono essere riconosciute nel limite massimo complessivo del 50% del costo totale del progetto ammissibile a contributo.

Per avere maggiori informazioni compilare la scheda di manifestazione d’interesse


Per ulteriori informazioni contattare:
Silvia Boccetti
02 36512030