L'Unione CNA Costruzioni è l'istanza di aggregazione di interessi professionali e di settore per le imprese che operano nella filiera delle costruzioni edili. Costituisce l'ambito di specializzazione di questa tipologia di imprese e comprende le imprese dei seguenti settori:

  • edilizia e specializzazioni edili
  • bioedilizia
  • produzione di ceramiche refrattarie, piastrelle, mattoni tegole ed altri prodotti per l'edilizia
  • recupero e restauro del patrimonio architettonico, storico, culturale ed artistico
  • escavazione e trasformazione dei materiali lapidei e del marmo
  • imprese di pulizia

L'Unione CNA Costruzioni svolge la funzione di rappresentanza e, pertanto:

  • rappresenta gli interessi degli associati nell’ambito dell’Unione stessa, impegnandosi a determinare una effettiva ed equilibrata integrazione organizzativa del sistema CNA;
  • rappresenta istituzionalmente le relative categorie professionali;
  • elabora e gestisce le relazioni sindacali di competenza;
  • elabora ed attua le politiche di promozione economica di settore, anche attraverso apposite iniziative volte alla erogazione di servizi settoriali alle imprese;
  • da' vita a forme di coordinamento intersettoriale, di concerto con gli organismi confederali

Portavoce territoriale  Edilizia  Daniela Cavagna


 

Regione Lombardia | 31 luglio 2018

CNA Lombardia al Tavolo Istituzionale Aria

CNA Lombardia al Tavolo Istituzionale Aria convocato dall’Assessore all’Ambiente di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, per approfondire le politiche finalizzate al miglioramento della qualità dell’aria in Lombardia.

44 le Misure previste: 12 sulle sorgenti stazionarie; 10 nell’ambito agricolo/forestale; 22 legate al trasporto ed alla mobilità.

Richiesti miglioramenti nelle politiche regionali in materia di efficienza e risparmio energetico attraverso la messa a disposizione di risorse adeguate, anche incentivanti, finalizzate alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.

Necessario un Tavolo di lavoro che raccolga i rappresentanti di più assessorati per governare complessivamente il tema della sostenibilità e per definire misure, strumenti e politiche dedicate utili a fare ripartire la filiera del settore delle costruzioni.

Milano | 10 luglio 2018

B.I.M.

Presso il sistema di CNA Lombardia si è svolto il seminario sul B.I.M. (Building Information Modelling): la nuova metodologia di progettazione, realizzazione e gestione e manutenzione che sta rivoluzionando il settore delle costruzioni.

L'evento prosegue il percorso iniziato lo scorso aprile con il workshop durante il Il Fuorisalone di CNA "[Re]design: il nuovo approccio alla progettazione con il BIM" e continuerà con altre iniziative e percorsi informativi.

Ringraziamo Anna Moreno, presidente di IBIMI (Istituto per il BIM in Italia), i relatori Maria Grazia Marchi, Giorgio Schiavini e tutti i partecipanti.

 

Perché le imprese artigiane edili devono interessarsi al BIM

Autori: Anna Moreno – Presidente IBIMI, Liliana Bonfiglio – delegata alla Formazione IBIMI

Il settore delle costruzioni sta attraversando un importante momento di transizione, una vera e propria “rivoluzione”, resa possibile in questo particolare momento storico grazie all’evoluzione del modo digitale, le cui applicazioni interessano tutti i settori della nostra quotidianità e dell’economia.

Il BIM, che sta per Building Information Modelling, va inteso come una nuova metodologia di progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione di un’opera edile, in cui tutte le figure coinvolte nel processo, hanno accesso a informazioni digitali ben strutturate, lungo tutto il ciclo di vita.

Proveremo a spiegare in questo articolo i principali motivi, per cui chi opera nel settore edile, incluse le piccole e medie imprese, non può ignorare questo argomento, rimandando per approfondimenti, a materiale informativo disponibile sul sito dell’IBIMI, l’Istituto per il BIM in Italia (www.ibimi.it) .  >>>

PONTEGGI

EMANATE LE ISTRUZIONI PER IL RINNOVO DELLE AUTORIZZAZIONI

Informiamo che è stata pubblicata la Circolare n. 10 del 28 maggio 2018 recante le istruzioni per il rinnovo delle autorizzazioni alla costruzione e all’impiego di ponteggi, ai sensi dell’art. 131, comma 5, del Decreto legislativo 9 aprile 2018, n. 81 e successive modificazioni.

I titolari di autorizzazioni ministeriali dovranno trasmettere al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali apposite istanze di rinnovo delle autorizzazioni in corso, corredando tale richiesta da:

  • una copia delle autorizzazioni a suo tempo rilasciate dall'Amministrazione
  • una dichiarazione resa dal legale rappresentante, ai sensi del d.p.r. 445/2000, circa il mantenimento dei requisiti di sicurezza del ponteggio
  • una dichiarazione, anch’essa resa ai sensi del d.p.r. 445/2000, da cui risulti che la produzione del ponteggio è tuttora in corso.

EDILIZIA

FOCUS TEMATICI

notizie dal nazionale | 18 maggio 2018

 Dal 1° luglio obbligo di fatture elettroniche tra impresa principale e subappaltori: esclusi i subfornitori più a valle ...  Ecobonus esteso anche agli edifici collabenti (edifici rurali)  ... Avvalimento: niente esclusione se l'impresa ausiliaria perde il Durc ... Edilizia privata. Lavori su immobili storico-artistici solo con permessi ... Offerta economicamente più vantaggiosa, pubblicate le Linee guida ANAC n. 2 aggiornate. L'Autorità nazionale anticorruzione ha acquisito il parere del Consiglio di Stato ... Nelle gare pubbliche debutta il contratto multilaterale volontario made in England: cos'è e a cosa serve. Nel Comune di Liscate si sperimenta per la prima volta il Framework di accordo collaborativo nato a Londra e introdotto in Italia dalla Statale di Milano ... >>>

Ex art. 11 comma 1 del Regolamento CONAI

Richiesta informazioni

Informiamo che Conai, al fine di eseguire i controlli previsti dal Regolamento Consortile, invierà ad alcune migliaia di aziende consorziate - entro fine maggio - una comunicazione  per invitarle a compilare, via web, un questionario con i dati dei fornitori nazionali presso i quali le stesse nel 2017 hanno effettuato acquisti di imballaggi flessibili in plastica.

Per eventuali chiarimenti sul tema è disponibile il numero verde 800904372 (da sole utenze fisse).

CORSO DI FORMAZIONE ON LINE
PER LE IMPRESE DI PULIZIA

CNA IMPRESE DI PULIZIA OFFRE UN NUOVO SERVIZIO PER LE AZIENDE ASSOCIATE

I percorsi di crescita professionale sono corsi di formazione a distanza pensati come strumenti di qualificazione e aggiornamento rivolti specificamente alle imprese del settore. Corsi che gli imprenditori iscritti alla CNA e i loro dipendenti possono frequentare quando e dove vogliono grazie alla piattaforma di formazione a distanza del sistema CNA "Formerete". >>>

AGEVOLAZIONE
RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

ON-LINE LA GUIDA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

E’ online la nuova Guida dell’Agenzia delle Entrate sull’agevolazione per le ristrutturazioni edilizie.

Dalle singole unità abitative alle parti condominiali, dai box auto agli immobili già ristrutturati, la Guida illustra nel dettaglio quali sono gli interventi agevolabili, chi può fruire della detrazione, come richiedere il bonus, in che modo effettuare il pagamento dei lavori e quali documenti conservare.

La Guida, condivisa con le associazioni e gli enti che raccolgono gli operatori attivi nel settore immobiliare ed edilizio, tiene conto delle ultime novità introdotte dalla Legge di bilancio 2018 a partire dalla proroga di un altro anno dello sconto elevato al 50% fino alla comunicazione all’Enea riguardo la tipologia degli interventi effettuati.

scarica la Guida

LEGNO-LAPIDEI

Firmato Rinnovo CCNL

Martedì 13 marzo, presso la sede di CNA Nazionale, CNA Produzione, CNA Costruzioni, e le altre organizzazioni datoriali hanno sottoscritto insieme a Fillea CGIL, Filca CISL e Feneal UIL l’accordo di rinnovo del CCNL Area Legno Lapidei per il triennio 2015-2018.

Nella delegazione trattante per la CNA erano presenti: Nara Bocini Vice Presidente Nazionale CNA Produzione, Valentina Di Berardino Coordinatrice Nazionale CNA Produzione, Salvatore De Rosa Vice Presidente Nazionale CNA Costruzioni, Ferdinando De Rose CNA Costruzioni e Maurizio De Carli Responsabile Ufficio Politiche Contrattuali CNA. >>>

G.U. n.42 del 20.02.2018

"norme tecniche costruzioni"

AGGIORNAMENTO

Nella Gazzetta Ufficiale n.42 del 20-2-2018 è stato pubblicato il Decreto 17 gennaio 2018 Aggiornamento delle «Norme tecniche per le costruzioni» .

Le stesse entreranno in vigore il 22 marzo p.v. e sostituiranno le NTC del 2008.

Come previsto dall’Articolo 2, alle opere private per cui è già stato depositato il progetto esecutivo o le cui parti strutturali sono in corso di esecuzione, non si applicheranno le nuove NTC ma continuerà ad applicarsi le NTC 2008.

La stessa regola vale per le opere pubbliche in corso di esecuzione, con contratti già firmati, progetti definitivi o esecutivi già affidati.

Documenti normativa >>>