Firmato il Protocollo di Intesa tra Green Building Council e CNA Lombardia 

Green Building: NUOVI PERCORSI FORMATIVI PER LA LOMBARDIA

Sviluppare precorsi formativi congiunti nel settore delle costruzioni sostenibili. Questo uno degli obiettivi del Protocollo d’Intesa firmato lo scorso febbraio dal Presidente di GBC Italia Gianni Silvestrini e dal Presidente di CNA Lombardia Daniele Parolo.

L’accordo intende promuovere nuove forme di collaborazione per innalzare il livello culturale nel campo della costruzione sostenibile, fornendo strumenti per il progetto, la costruzione e la gestione efficiente degli edifici. Si cercherà, inoltre, di favorire lo sviluppo della cultura e la pratica della sostenibilità energetico ambientale su scala edilizia ed urbana, in un quadro di allineamento con le più qualificate esperienze internazionali.

Un altro punto importante dell’accordo prevede la promozione momenti di incontro finalizzati ad accrescere la comprensione degli scenari socio-economici locali, nazionali ed internazionali al fine di incrementare la competitività delle imprese e la qualità dei prodotti italiani e regionali.

“Il mercato delle costruzioni italiano è prevalentemente rappresentato da imprese di piccole e medie dimensioni, pertanto accordi di questo tipo sono fondamentali per la trasformazione del comparto. Formare le maestranze italiane e diffondere i principi della sostenibilità fornendo parametri chiari agli operatori rappresentano dei cardini fondamentali della mission della nostra associazione. Per questo verranno programmati diversi appuntamenti formativi su tutto il territorio della Lombardia” ha dichiarato Gianni Silvestrini, presidente Green Building Council Italia.

“Con GBC Italia, associazione alla quale come CNA Lombardia abbiamo formalmente aderito in qualità di Soci, intendiamo condividere“ ha sottolineato Daniele Parolo, “gli obiettivi finalizzati a favorire e accelerare la diffusione di una cultura dell'edilizia sostenibile. È indubbio, infatti, come la trasformazione verso l’approccio sostenibile richieda un cambiamento culturale in tutti gli attori che definiscono e agiscono sulla filiera del processo costruttivo; da un lato l’esigenza di una pubblica amministrazione che necessariamente deve essere sempre più attenta e proattiva, dall’altro un sistema di imprese consapevole della sfida e delle innovazioni cui necessariamente tendere. CNA rappresenta queste ultime, aziende artigiane e PMI, e percepisce che questo sistema di imprese è posto in maniera significativa, già ora ma lo sarà sempre di più, dinnanzi a nuovi elementi di pressione competitiva, in ragione soprattutto dell’esigenza di orientarsi verso nuove frontiere del sapere, nuove relazioni, nuove partnership. La collaborazione con GBC” ha concluso Daniele Parolo, “nasce anche per dare risposte a queste sollecitazioni ”

GBC Italia e CNA Lombardia verranno supportate e rappresentate sul territorio rispettivamente dal Chapter Lombardia e dall’Ente di formazione ECIPA Lombardia.

Per informazioni dettagliate sul Protocollo d’intesa e sui Percorsi formativi progettati contattare Paolo Panciroli