CNA FITA rappresenta e tutela le imprese che aderiscono al settore del trasporto merci e del trasporto persone.

TRASPORTO MERCI

L’Unione CNA FITA associa imprese di autotrasporto di cose per conto terzi dell’artigianato e della piccola e media impresa e le loro forme organizzate, quali ad esempio i consorzi e le cooperative.
Le imprese associate operano principalmente nel trasporto per conto terzi di prodotti industriali a carico completo, nei trasporti di prodotti agroalimentari ed a temperatura controllata (ATP), nel trasporto petrolifero e chimico, nei trasporti di veicoli, in quello di rifiuti e di merci pericolose, nella distribuzione urbana e a medio raggio e nel trasporto di collettame, nei trasporti combinati, in quelli di materiale da costruzione, nei cementi e negli inerti, nei trasporti eccezionali, oltre che nelle attività complementari e sussidiarie al trasporto delle merci.

Tra gli obiettivi dell’Unione:

  • tutelare, assistere e rappresentare i propri associati
  • sviluppare in modo qualificato l’Associazionismo economico tra gli imprenditori del trasporto
  • intrattenere rapporti industriali con le principali organizzazioni della committenza partecipando alla stipula degli Accordi economici nazionali di settore che fissano prezzi e condizioni di trasporto delle diverse tipologie di merci
  • tenere rapporti per il Parlamento ed il Governo, anche con la propria diretta partecipazione ai diversi tavoli di concertazione, mantenere rapporti con la Pubblica Amministrazione centrale e periferica
  • partecipare attivamente alla contrattazione e stesura del CCNL offrendo la diretta assistenza alle imprese

In Lombardia è stato costituito nel ’96 un Consorzio di autotrasportatori denominato CO.L.SE.A. (Consorzio Lombardo Servizi Autotrasporto) per offrire ai propri associati servizi alle imprese e per abbattere i costi di gestione delle stesse.
I servizi offerti sono: tessere autostradali italiane ed estere, tessere per il passaggio dei tunnel del Frejus e del Monte Bianco, ticket per il servizio traghetti, servizio assicurativo, servizio revisioni, tessere servizio carburante.

Per informazioni generiche legate all'Impresa contattateci via mail all'indirizzo

Per informazioni e approfondimenti contattare il funzionario di riferimento Danilo Cerri al numero 02.244.16.453

Per informazioni su servizi mirati alla categoria trasporto merci contattare CO.L.SE.A.

TRASPORTO PERSONE

A questo comparto aderiscono le imprese dei settori:

  • taxi
  • autonoleggiatori con conducente
  • autonoleggio bus

con lo scopo di tutelare gli interessi delle categorie professionali, valorizzarne il profilo tecnico-economico ed elaborare progetti tecnici, economici e legislativi finalizzati a sviluppare la capacità d’impresa in un corretto contesto concorrenziale.

Per iformazioni generiche legate all'Impresa contattateci via mail all'indirizzo

Per informazioni su servizi mirati alla categoria trasporto con taxi contattare S.A.TA.M.

  • Portavoce territoriale  Trasporto merci Luciano Consonni
  • Portavoce territoriale  Taxi Raffaele Grassi

 

INCENTIVI A FAVORE DEGLI AUTOTRASPORTATORI

AL VIA LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Il Ministero dei Trasporti ha pubblicato il Decreto con cui vengono incentivati gli investimenti adottati dalle imprese di autotrasporto nel periodo compreso tra il 01.08.2017 ed il 15.04.2018.

Le voci più significative con cui viene finanziato l’acquisto anche in leasing di mezzi nuovi di fabbrica >>>

COMUNICATO UNITARIO DELLE ASSOCIAZIONI TAXI

Roma, 19 settembre 2017 - A fronte di un'azione di deregolamentazione del comparto del trasporto pubblico non di linea operato sia da soggetti interni alla legge 21/92 (taxi e ncc) sia da soggetti multinazionali è necessaria la promulgazione di una stringente regolamentazione che affermi la legalità nel comparto e normi le piattaforme tecnologiche che devono operare nel rispetto delle regole del medesimo.

Le OO.SS riunite il 19 settembre (2017 n.d.r.) confermano quindi che il Governo deve formalizzare il decreto attuativo interministeriale ex l. 73/2010 entro e non oltre il 30 settembre 2017. È evidente che, qualora quanto sopra richiamato non venga attuato, le scriventi OO.SS decideranno le conseguenti iniziative sindacali.

FAST TPNL - FITA/CNA TAXI - FEDERTAXI CISAL - SATAM - SILT - TAM/ACAI - UGL TAXI - UNIMPRESA - UTI - CLAAI - FIT CISL - USB-TAXI - MIT - FAISA CONFAIL - CASARTIGIANI - UNICA TAXI CGIL - CONFCOOPERATIVE - CONFARTIGIANATO TAXI - URI - UILTRASPORTI – URITAXI

CNA FITA IN AZIONE A LIVELLO EUROPEO PER TUTELARE L'AUTOTRASPORTO

Trasporti: pronta la presentazione della seconda e terza parte del pacchetto mobilità  >>>

CNA Bruxelles-CNA FITA: confronto sulla proposta di regolamento per i nuovi veicoli pesanti >>>

Accise per carburanti autotrasporto

SENZA copia dell'AUTORIZZAZIONE COMUNALE per LA CISTERNA del GASOLIO NON C'E' LA RESTITUZIONE dell'ACCISA.  LO CONFERMA l'Agenzia delle Dogane CHE risponde ad una richiesta della FITA CNA Lombardia

Da più parti veniva sollevata la questione del non riconoscimento del diritto al rimborso delle accise qualora la domanda di rimborso inoltrata fosse priva della copia dell'autorizzazione comunale per l'installazione della cisterna presso la propria sede.

Sulla base di queste comunicazioni La FITA CNA della Lombardia ha interessatto immediatamente la sede Nazionale la quale ha inoltrato richiesta di incontro ed ha posto il quesito protestando fermamente in quanto le materie fiscali ed autorizzative sono distinte e l'una non influisce sull'altra così come riconosciuto da numerose sentenze dei vari tribunali. >>>

Autotrasporto

Pubblicati i decreti 20.6.2017 e 17.7.2017

dal 2 agosto nuovi contributi per investimenti

Nuovi contributi per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto in vigore dal 2 AGOSTO 2017 e disposizioni per loro attuazione

Nella Gazzetta Ufficiale n. 178 del 1.8.2017 sono stati pubblicati

  • Il decreto 20.6.2017 che contiene le modalità di erogazione delle risorse per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto per l'anno 2017
  • Il decreto dirigenziale 17.7.2017 che contiene, invece, le relative disposizioni operative.

Gli investimenti sono finanziabili esclusivamente se avviati dalla data di entrata in vigore del decreto 20.6.2017 (in vigore dal 2.8.2017 e cioè il giorno successivo alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) ed ultimati entro il 15 aprile 2018.

Class Truck Story

"Si chiama Class Action, ed è un'azione collettiva che fino a poco tempo fa vedevamo sono nei film americani. Adesso tocca da vicino tutto l'autotrasporto. Ecco perché" .

Inizia così l'articolo apparso su VIE & Trasporti del mese di giugno 2017 nel quale viene riportato un comunicato di CNA FITA Lombardia. >>>

VEICOLI PESANTI

Cambiano pesi e dimensioni

Camion più aerodinamici? Si possono fare più lunghi. Camion che viaggiano con carburanti alternativi? Possono innalzare la massa complessiva di una tonnellata per non gravare sulla capacità di carico. Ma anche camion con sensori che trasmettono il loro peso o che possono allungarsi di 15 cm se trasportano container o casse aerodinamiche. Queste e altre novità sono contenute nel decreto 6 aprile 2017 del ministero dei Trasporti pubblicato in Gazzetta Ufficiale soltanto lo scorso 9 giugno e che recepisce la Direttiva n.2015/79 che modifica una precedente Direttiva (la 96/53) dedicata alle dimensioni massime dei veicoli che circolano in traffico nazionale e internazionale e ai pesi massimi autorizzati nel traffico internazionale, entrato in vigore il 10 giugno scorso.

Leggi l’articolo completo tratto dalla rivista on line  “Uomini e Trasporti.it”  >>>

Lunedì 29 maggio 2017

sciopero dipendenti delle imprese di autotrasporto

Le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil trasporti hanno proclamato per il giorno 29 maggio 2017 uno sciopero nazionale di 4 ore nel settore autotrasporto merci, le cui modalità saranno articolate a livello territoriale.

Pur condividendo lo spirito delle rivendicazioni di CGIL, CISL, UIL - riguardanti alcune modifiche sui tempi di guida e di riposo e sulle disposizioni sul distacco transnazionale, in discussione a Bruxelles, e che avrebbero un impatto negativo sugli autisti - non possiamo che rimarcare il ritardo con cui la classe politica si accorge degli errori che la UE sta facendo .

Pochi accennano al forte impatto che alcuni di questi provvedimenti avrebbero sulle imprese: uno per tutti la liberalizzazione totale del cabotaggio che andrà in votazione in Parlamento europeo il giorno 31 maggio contro la quale solo la CNA FITA LOMBARDIA fino ad ora si è espressa.

Noi ne condanniamo fin da ora l'eventuale approvazione. Le imprese faranno tutto quanto è loro diritto fare per tutelarsi dal DUMPING selvaggio autorizzato dalla UE.

proclamazione sciopero autisti

TAXI | buone notizie

UBER deve avere le licenze e le autorizzazioni

Conclusioni dell'avvocatura generale UE - Corte di giustizia dell’Unione europea

Lussemburgo, 11 maggio 2017

Secondo l’Avvocato generale Szpunar la piattaforma elettronica Uber, pur rappresentando un’idea innovativa, rientra nel settore dei trasporti, con la conseguenza che la Uber può essere obbligata a possedere le licenze e le autorizzazioni richieste dal diritto nazionale.
Uber non beneficia infatti del principio della libera prestazione dei servizi garantito dal diritto dell’Unione ai servizi della società dell’informazione.

Il Presidente Regionale della CNA FITA Lombardia Patrizio Ricci afferma " finalmente una parola quasi definitiva anche dalla UE - ricordo solo che se non fosse così, la liberalizzazione dei servizi avrebbe coinvolto anche il trasporto merci mettendo definitivamente in pericolo migliaia di imprese e mettendo alla berlina, in termini di sicurezza, tutti i cittadini - il tassista, l'autonoleggiatore, l'autotrasportatore sono attività serie, connotate da professionalità accertate e pertanto AUTORIZZATE; liberalizzare uber avrebbe significato e significherebbe legalizzare l'abusivismo e legalizzare l'evasione fiscale."

Comunicato Corte Giustizia Europea

ALBO AUTOTRASPORTATORI

Progetto Giovani Autisti

Nuove opportunità di formazione e lavoro per i giovani per diventare onducente professionale di veicoli pesanti

Pubblicato il bando PROGETTO GIOVANI CONDUCENTI che l’Albo Autotrasporto ha realizzato per formare giovani disoccupati e avviarli alla professione di autista trasporto merci.  Il bando è rivolto a giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni che devono essere in possesso della patente B; avere la residenza in Italia oltre ai requisiti previsti dall'avviso di selezione del bando.  Ecco tutte le informazioni e cosa sapere >>>  

Scarica il bando completo Avviso giovani FASE 1 VERSIONE FINALE