CNA FITA rappresenta e tutela le imprese che aderiscono al settore del trasporto merci e del trasporto persone.

TRASPORTO MERCI

L’Unione CNA FITA associa imprese di autotrasporto di cose per conto terzi dell’artigianato e della piccola e media impresa e le loro forme organizzate, quali ad esempio i consorzi e le cooperative.
Le imprese associate operano principalmente nel trasporto per conto terzi di prodotti industriali a carico completo, nei trasporti di prodotti agroalimentari ed a temperatura controllata (ATP), nel trasporto petrolifero e chimico, nei trasporti di veicoli, in quello di rifiuti e di merci pericolose, nella distribuzione urbana e a medio raggio e nel trasporto di collettame, nei trasporti combinati, in quelli di materiale da costruzione, nei cementi e negli inerti, nei trasporti eccezionali, oltre che nelle attività complementari e sussidiarie al trasporto delle merci.

Tra gli obiettivi dell’Unione:

  • tutelare, assistere e rappresentare i propri associati
  • sviluppare in modo qualificato l’Associazionismo economico tra gli imprenditori del trasporto
  • intrattenere rapporti industriali con le principali organizzazioni della committenza partecipando alla stipula degli Accordi economici nazionali di settore che fissano prezzi e condizioni di trasporto delle diverse tipologie di merci
  • tenere rapporti per il Parlamento ed il Governo, anche con la propria diretta partecipazione ai diversi tavoli di concertazione, mantenere rapporti con la Pubblica Amministrazione centrale e periferica
  • partecipare attivamente alla contrattazione e stesura del CCNL offrendo la diretta assistenza alle imprese

In Lombardia è stato costituito nel ’96 un Consorzio di autotrasportatori denominato CO.L.SE.A. (Consorzio Lombardo Servizi Autotrasporto) per offrire ai propri associati servizi alle imprese e per abbattere i costi di gestione delle stesse.
I servizi offerti sono: tessere autostradali italiane ed estere, tessere per il passaggio dei tunnel del Frejus e del Monte Bianco, ticket per il servizio traghetti, servizio assicurativo, servizio revisioni, tessere servizio carburante.

Per informazioni generiche legate all'Impresa contattateci via mail all'indirizzo

Per informazioni su servizi mirati alla categoria trasporto merci contattare CO.L.SE.A.  al numero 02.244.16.453

TRASPORTO PERSONE

A questo comparto aderiscono le imprese dei settori:

  • taxi
  • autonoleggiatori con conducente
  • autonoleggio bus

con lo scopo di tutelare gli interessi delle categorie professionali, valorizzarne il profilo tecnico-economico ed elaborare progetti tecnici, economici e legislativi finalizzati a sviluppare la capacità d’impresa in un corretto contesto concorrenziale.

Per iformazioni generiche legate all'Impresa contattateci via mail all'indirizzo

Per informazioni su servizi mirati alla categoria trasporto con taxi contattare S.A.TA.M.

  • Portavoce territoriale  Trasporto merci Luciano Consonni
  • Portavoce territoriale  Taxi Raffaele Grassi

MIT - Circolare n. 5 

Iscrizione al REN

Iscrizione al Registro Elettronico Nazionale delle imprese di trasporto su strada (REN) delle cooperative e consorzi iscritte alla sezione speciale dell'Albo degli autotrasportatori di cui al DPR n. 155/90.

Dopo la segnalazione di approcci diversi fra gli Uffici Motorizzazione Civile riguardo alla successiva iscrizione al Ren dei Consorzi e delle Cooperative, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha emanato la seguente circolare “Iscrizione al R.E.N. delle imprese di trasporto su strada delle cooperative e consorzi iscritte alla sezione speciale degli autotrasportatori di cui al D.P.R. 155/90”.

CNA FITA Lombardia e Confartigianato Lombardia insieme per la sicurezza e la legalità

Più controlli per tutelare l’autotrasporto Lombardo

CNA FITA ha promosso, insieme a Confartigianato, un’iniziativa per la costruzione di un protocollo d'intesa con la Prefettura di Milano per la sicurezza e la legalità nel settore perché molte chiusure delle aziende di trasporti non sono dovute semplicemente alla crisi generale, ma sono spesso causate dall'uso sconsiderato di pratiche di sfruttamento, concorrenza sleale o dal ricorso a personale somministrato che pur residente in modo "permanente in Italia, viene pagato con riferimento agli standard della nazione di provenienza".

All'incontro del 23 settembre scorso con la Prefettura di Milano, erano presenti tutte le istituzioni: dall’MCTC alla DTL polizia stradale Guardia di Finanza, Polizia Locale ecc., alle quali abbiamo manifestato il disagio del mondo dell'autotrasporto vessato da azioni di dumping sociale e da irregolarità che ne minano la stabilità.  >>>

Albo autotrasporto

prorogata al 15 novembre la scadenza per la verifica della regolarità delle imprese iscritte

Un provvedimento opportuno ma non come speravamo - lo aveva chiesto anche FITA Lombardia il 19 settembre nel Consiglio regionale CNAFITA

Così come avevamo anticipato nei giorni scorsi, nel corso della riunione del Comitato Centrale Albo tenutasi il primo ottobre scorso, a cui per la CNA-Fita ha partecipato il segretario nazionale Mauro Concezzi, si è deciso di prorogare di 45 giorni la scadenza per la verifica della regolarità delle iscrizioni delle imprese. Il termine ultimo sarà quello del 15 novembre prossimo. Tale provvediamento si è reso necessario a causa del numero troppo esiguo delle imprese che hanno provveduto ad adempiere a tale verifica. >>>

DEDUZIONI FORFETTARIE AUTOTRASPORTATORI

RESI NOTI I NUOVI IMPORTI 

Di seguito il comunicato stampa nazionale e la news tributaria elaborata dall’Ufficio Politiche Fiscali della CNA Nazionale con gli importi definitivi relativi alle deduzioni forfetarie. Nei prossimi giorni sarà pubblicato dalla Agenzia delle Entrate il comunicato stampa ufficiale.  >>>

Incontro Ministero Trasporti – Associazioni del 23 luglio 2015

…. SIAMO IN ATTESA

Siamo in attesa di notizie ufficiali.

Le Associazioni, in modo unitario, stanno valutando le proposte. Pare profilarsi una soluzione ....... ma non possiamo pronunciarci prima di avere documenti ufficiali.

Problematiche autotrasporto

Intervista | Dichiarazioni di Patrizio Ricci Presidente CNA FITA Lombardia

In attesa dell'incontro tra il Ministro Delrio e le Associazioni dell'Autotrasporto programmato per il prossimo 23 luglio, il Presidente Ricci afferma: "Non potranno che essere risposte positive, altrimenti la pace sociale si romperà inesorabilmente"  >>>

COMUNICATO STAMPA UNATRAS

Redatto a seguito della Presidenza Nazionale CNA FITA svoltasi a Roma ieri 16 luglio 2015   >>>

Trasporti Internazionali

Croazia - Cabotaggio stradale di merci

Si informa che con nota Prot. n. 14.302 del 15 luglio 2015 della Divisione 4 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è comunicato che gli Stati Membri che hanno esteso il divieto di cabotaggio fino al 30 giugno 2017 nei rapporti con la Croazia sono Italia, Slovenia, Bulgaria, Austria, Francia, Belgio, Olanda e Danimarca. 
Pertanto l'art.8 del regolamento n. 1072/2009 si applicherà per questi Paesi reciprocamente con la Croazia solo a decorrere dal 1° luglio 2017.

Incontro interlocutorio |  Deduzioni forfettarie

NESSUNA NOVITA'

Si è tenuta il 7 luglio 2015 la riunione tecnica presieduta dall'ing. Fumero con il dottor Finocchi e la Presidente dell'Albo, dottoressa Di Matteo.

Si è trattato di un incontro interlocutorio nel corso del quale però abbiamo avuto modo di rimarcare la nostra posizione sul taglio effettuato dal Ministro Delrio alle deduzioni forfettarie.

Ci è stato riferito che in queste ore il Ministro sta verificando i numeri con il Mef e che le nostre proposte saranno presentate a Delrio. Attendiamo quindi entro i prossimi giorni nuovi riscontri.

Per CNA FITA hanno partecipato alla riunione la Presidente Franchini e il Segretario Concezzi.

Stato di agitazione dell'autotrasporto 

UNATRAS: FORTE MALCONTENTO DELL'AUTOTRASPORTO ITALIANO

La presidenza UNATRAS riunita oggi valuta all'unanimità in maniera insoddisfacente l'andamento del confronto con il Governo.
Purtroppo, le mancate risposte alle tante questioni aperte hanno determinato un forte malcontento nella categoria che, perdurando l'attuale situazione di incertezza, genererà sicuramente lo stato di agitazione dell'autotrasporto italiano.
Nelle prossime ore è necessario che arrivino dal Governo soluzioni concrete su tutte le urgenti problematiche del settore, prospettate dalle associazioni nell'ultimo incontro con il Ministro dei Trasporti Delrio.
7 luglio 2015