CNA FITA rappresenta e tutela le imprese che aderiscono al settore del trasporto merci e del trasporto persone.

TRASPORTO MERCI

L’Unione CNA FITA associa imprese di autotrasporto di cose per conto terzi dell’artigianato e della piccola e media impresa e le loro forme organizzate, quali ad esempio i consorzi e le cooperative.
Le imprese associate operano principalmente nel trasporto per conto terzi di prodotti industriali a carico completo, nei trasporti di prodotti agroalimentari ed a temperatura controllata (ATP), nel trasporto petrolifero e chimico, nei trasporti di veicoli, in quello di rifiuti e di merci pericolose, nella distribuzione urbana e a medio raggio e nel trasporto di collettame, nei trasporti combinati, in quelli di materiale da costruzione, nei cementi e negli inerti, nei trasporti eccezionali, oltre che nelle attività complementari e sussidiarie al trasporto delle merci.

Tra gli obiettivi dell’Unione:

  • tutelare, assistere e rappresentare i propri associati
  • sviluppare in modo qualificato l’Associazionismo economico tra gli imprenditori del trasporto
  • intrattenere rapporti industriali con le principali organizzazioni della committenza partecipando alla stipula degli Accordi economici nazionali di settore che fissano prezzi e condizioni di trasporto delle diverse tipologie di merci
  • tenere rapporti per il Parlamento ed il Governo, anche con la propria diretta partecipazione ai diversi tavoli di concertazione, mantenere rapporti con la Pubblica Amministrazione centrale e periferica
  • partecipare attivamente alla contrattazione e stesura del CCNL offrendo la diretta assistenza alle imprese

In Lombardia è stato costituito nel ’96 un Consorzio di autotrasportatori denominato CO.L.SE.A. (Consorzio Lombardo Servizi Autotrasporto) per offrire ai propri associati servizi alle imprese e per abbattere i costi di gestione delle stesse.
I servizi offerti sono: tessere autostradali italiane ed estere, tessere per il passaggio dei tunnel del Frejus e del Monte Bianco, ticket per il servizio traghetti, servizio assicurativo, servizio revisioni, tessere servizio carburante.

Per informazioni generiche legate all'Impresa contattateci via mail all'indirizzo

Per informazioni su servizi mirati alla categoria trasporto merci contattare CO.L.SE.A.  al numero 02.244.16.453

TRASPORTO PERSONE

A questo comparto aderiscono le imprese dei settori:

  • taxi
  • autonoleggiatori con conducente
  • autonoleggio bus

con lo scopo di tutelare gli interessi delle categorie professionali, valorizzarne il profilo tecnico-economico ed elaborare progetti tecnici, economici e legislativi finalizzati a sviluppare la capacità d’impresa in un corretto contesto concorrenziale.

Per iformazioni generiche legate all'Impresa contattateci via mail all'indirizzo

Per informazioni su servizi mirati alla categoria trasporto con taxi contattare S.A.TA.M.

  • Portavoce territoriale  Trasporto merci Luciano Consonni
  • Portavoce territoriale  Taxi Raffaele Grassi

Revisione dei veicoli industriali

Prorogate al 3 maggio 2017 le nuove procedure

Un avviso del 31 marzo 2017 del ministero dei Trasporti annuncia che le nuove procedure per la revisione dei veicoli industriali subiscono un ulteriore rinvio. La nuova data è il 3 maggio 2017, a fronte di quella prevista del 4 aprile. L’ulteriore proroga è conseguente all’incontro tenutosi nei giorni scorsi presso il Ministero dei Trasporti con le Associazioni dell’autotrasporto, nel corso del quale sono state esaminate le criticità delle nuove procedure di revisione ed è stato deciso di effettuare approfondimenti sul tema.

Le nuove procedure operative da seguire per le revisioni di veicoli oltre le 3,5 ton e autobus, riguardano i metodi e i controlli da effettuare sui veicoli e quelli che saranno effettuati dall’officina che esegue la manutenzione ordinaria o straordinaria, la quale dovrà certificarli sul retro del modello TT2100.

Tale modello, necessario per la prenotazione della revisione dei veicoli, dovrà essere integrato con due dichiarazioni: una del proprietario utilizzatore del veicolo (con l’indicazione del numero di iscrizione al Ren) e la seconda del responsabile dell’officina che si assume la responsabilità di aver sottoposto il veicolo a corretta manutenzione e in particolare che sono stati eseguiti tutti i controlli conformi alla circolare.

Accisa sul gasolio per autotrazione

Recupero 1° trimestre 2017

L’Agenzia delle Dogane, ha pubblicato nel proprio sito internet www.agenziadogane.gov.it  il software opportunamente aggiornato, per il recupero delle accise per il primo trimestre del 2017.

Sui consumi di gasolio effettuati nel trimestre l’importo è rimasto invariato e quindi è possibile recuperare in alternativa o come compensazione fiscale su altre imposte da pagare, oppure come rimborso è pari a euro 214,18 per mille litri di prodotto, in relazione agli acquisiti dal 1 gennaio al 31 marzo 2017

La domanda va presentata dal 1 aprile ed entro il 2 maggio 2017

TRASPORTI ECCEZIONALI

LA PROTESTA E LA PROPOSTA FITA CNA

Blocco delle autorizzazioni per i trasporti eccezionali: CNA FITA chiede di superare gli ostacoli della burocrazia per non danneggiare l’autotrasporto e l’industria lombarda. CNA FITA della Lombardia tramite il comunicato del Presidente regionale dell’Unione Patrizio Ricci, si dichiara preoccupata per il pericoloso stallo che riguarda il rilascio delle autorizzazioni dei trasporti eccezionali verificatosi dopo l’incidente di Lecco.

Comunicato trasmesso alla stampa specializzata


V COMMISSIONE PERMANENTE – Territorio e Infrastrutture

MODIFICHE REGOLAMENTO REGIONALE BUS CON CONDUCENTE

Partecipazione di CNA FITA Lombardia all’audizione della V Commissione permanente -Territorio e Infrastrutture tenutasi il 2 febbraio 2017 presso il Consiglio Regionale della Lombardia, in merito alla probabile approvazione delle modifiche al regolamento regionale 22/12/2014 n 6 “Disciplina dei servizi di noleggio di autobus con conducente”.
Leggi l’intervento del Presidente Autobus Operator Gianluigi Berini di Confartigianato Lombardia fatto a nome delle due Associazioni.

FRANCIA

A Parigi e Grenoble obbligatorio, anche per i veicoli stranieri, il Bollino ambientale

Dal 1° Luglio 2016, in Francia, è stato introdotto un bollino ambientale denominato Crit'Air. L'obiettivo principale dell'azione è quello di ridurre, passo dopo passo, le emissioni e gli inquinanti atmosferici, incentivare i nuovi veicoli a basso consumo ed eliminare gradualmente dalla circolazione i vecchi veicoli inquinanti.

Dopo un periodo di rodaggio, dal 1 febbraio 2017, per accedere nelle cosiddette ZCR (zone ambientali a circolazione ridotta) - equivalenti alle britanniche LEZ o all’area C del Comune di Milano - i veicoli non immatricolati in Francia devono munirsi del bollino ambientale Crit’Air che attesta il loro livello di emissioni inquinanti. >>>

AUSTRIA

Per la comunicazione del distacco, il Governo vara una nuova versione del foglio informazioni

A proposito delle nuove normative sul distacco e sulle difficoltà incontrate dalle piccole e medie imprese di autotrasporto comunitarie che effettuano trasporti da e per la Francia e che sono soggette a pesanti obblighi di comunicazione preventiva, il Ministero federale del Lavoro, degli Affari sociali e della Protezione dei Consumatori della Repubblica Austriaca informa che nel nuovo sito web  è possibile scaricare un nuovo foglio con cui effettuare la comunicazione preventiva del distacco derivante dall'effettuazione del servizio di trasporto.

In particolare il nuovo sito e questo foglio sono ora disponibili anche in altre lingue (EN, HU, PL, CS, SK, SL) oltre al tedesco, anche se, come è evidente, manca ancora l'italiano nonostante i nostri trasportatori siano tra i più interessati e tra i più colpiti dai nuovi obblighi.

Milano | Modifiche all’accesso in area C

in vigore diverse novità

A decorrere dal 13 febbraio 2017 entrerà in vigore la nuova disciplina degli accessi dei veicoli nell’Area C (ZTL Cerchia dei Bastioni) che riguarderà l’ingresso e circolazione sia delle autovetture sia degli autocarri trasporto cose/merci nonché i veicoli trasporto persone (Deliberazione Giunta Comunale n. 1907 del 18/11/2016).

Il Comune di Milano, con Deliberazione Giunta Comunale n. 1907 del 18/11/2016, ha disposto di modificare, a decorrere dal 13 febbraio 2017, la disciplina viabilistica di Area C, all’interno della ZTL Cerchia dei Bastioni, di cui alla precedente D.G.C. n. 588/2013 e s.m. e i..

Le principali novità introdotte >>>

Incentivi autotrasporto

Il DM 243 del 19  lugliom 2016 del MIT contiene un'importante novità per quanti operano nel trasporto merci conto terzi rappresentata da un corposo incentivo per l'acquisto, anche a mezzo leasing, dei veicoli nuovi di fabbrica "Full Electric". I bassissimi costi di esercizio dei veicoli "Full Electric" unitamente al vantaggio delle emissioni zero sono elementi indiscutibilmente prioritari negli investimenti per l'ammodernamento del parco veicoli.

Ciò premesso, CNA FITA ha stipulato una convenzione a livello regionale che prevede per gli associati, oltre all'incentivo del Ministero dei Trasporti, una scontistica sull'acquisto dei mezzi "Full Electric".

Per informazioni rivolgersi ai funzionari CNA FITA della propria provincia.

Distacco autisti

AUSTRIA: nuovi obblighi per le imprese che distaccano conducenti

Anche l’Austria con un provvedimento legislativo ha previsto che le imprese straniere che distaccano proprio personale in territorio austriaco devono retribuire in modo non inferiore all’equivalente retribuzione di cui gode un lavoratore austriaco impegnato nella stessa attività.

A differenza dell’Italia, che con il D.lgs. 136/2016 ha recepito la direttiva su distacco e somministrazione transnazionale la cui applicazione riguarda anche le operazioni di cabotaggio terrestre, la norma austriaca contenuta nell’art. 19 comma 3 della LSD-BG, include nella definizione di distacco sia l’utilizzo del lavoratore in operazioni di cabotaggio in territorio austriaco, sia l’impiego dell’autista in un trasporto internazionale da o per l’Austria. >>>

Decreto Ministeriale 439/2016

Calendario divieti 2017
mezzi pesanti

Il Ministero dei Trasporti ha emesso il Decreto che definisce i giorni “vietati” ai veicoli industriali con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate, con le relative deroghe.

Il Decreto ministeriale numero 439 del 13 dicembre 2016, diffuso dal Ministero dei Trasporti il 23 dicembre, contiene le "Direttive e il calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l'anno 2017": i giorni vietati alla circolazione dei camion nel 2017 sono 77 con tutte le domeniche, che nei mesi estivi (da giugno a settembre) hanno un orario di divieto anticipato dalle 9:00 alle 7:00, e i sabati di luglio e agosto. Poi ci sono 14 giorni infrasettimanali festivi o prefestivi, che hanno diversi orari di divieti, tra cui sei venerdì e tre lunedì.

Ci sono anche più giorni di divieto consecutivi e li si trova ad aprile, durante le vacanze di Pasqua, quando ci sono divieti (con orari diversi) da venerdì 14 a lunedì 17. Nella prima settimana di giugno si sottolineano i divieti giovedì, venerdì e domenica, mentre l'ultima di luglio ha divieti da venerdì a domenica. Lo stesso accade nella prima settimana di agosto. L'ultimo importante “ponte” è alla fine di dicembre, con i divieti da sabato 23 a martedì 26.

DM 439/2016 - Divieti circolazione camion 2017 - testo completo

Calendario divieti per l'anno corrente - Come ogni anno è possibile ritirare dopo la metà di gennaio, il calendario plastificato presso gli uffici CNA stampato a cura del CO.L.SE.A.

Circolare Ministero Lavoro

DISTACCO AUTISTI

La circolare numero 3 del 22 dicembre 2016 descrive gli obblighi che le imprese di autotrasporto straniere operanti in Italia devono soddisfare dal 26 dicembre se distaccano autisti in Italia, anche per il cabotaggio stradale. Il 26 dicembre 2016 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 136/2016 che attua in Italia la Direttiva 2014/67/UE sul distacco internazionale dei lavoratori: le imprese straniere che impiegano lavoratori sul territorio italiano dovranno presentare una comunicazione preventiva. Il Decreto Ministeriale del 10 agosto 2016 indica come presentare tale dichiarazione e la circolare 3/2016 del 22 dicembre 2016 fornisce dei chiarimenti.  Il Ministero del Lavoro ha attivato sul web un “portale” dedicato al distacco internazionale.

La circolare ricorda che l'azienda deve presentare la dichiarazione di distacco entro le ore 24:00 del giorno antecedente il giorno del distacco. Inoltre, entro il 26 gennaio 2017 le aziende estere dovranno comunicare anche i distacchi attuati dal 22 luglio al 26 dicembre 2016, se tali distacchi saranno ancora attivi al 26 gennaio 2017. Dal testo si evince che "sono quindi da ritenersi esclusi dall'obbligo di comunicazione preventiva i distacchi attivati dopo il 22 luglio 2016 ma cessati prima del 26 gennaio 2017, nonché i distacchi attivati prima del 22 luglio 2016".La circolare elenca anche le informazioni che deve contenere la dichiarazione di distacco. >>>