Comune Milano | Bando concessione contributi BE2

OPERE DI MIGLIORAMENTO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI - BE2

Pubblicato sul sito del Comune di Milano, il bando per la concessione di contributi, finanziato con 23 milioni di euro a fondo perduto, per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti termici e degli edifici privati.

Il contributo è rivolto a condomìni, società e soggetti privati o pubblici, proprietari di interi edifici.

Attraverso il bando è possibile sostituire gli impianti di riscaldamento a gasolio con sistemi meno inquinanti (metano, pompe di calore, solare, …) e/o installare sistemi di isolamento dell’edificio (cappotto termico, serramenti e tetto). 

I VANTAGGI - Numerosi i vantaggi del sistema messo in atto dal Comune: i privati efficientano edifici e impianti senza anticipi di spesa grazie all’accordo con alcune banche che attraverso un finanziamento a condizioni agevolate anticiperanno i costi di realizzazione.

Il contributo del Comune si aggiunge alle agevolazioni fiscali statali che consentono di detrarre in 10 anni fino al 75% del valore dell’intervento.

La domanda di partecipazione deve essere presentata al Comune di Milano dall’amministratore di condominio oppure, nel caso di società, dal proprietario unico o legale rappresentante dell’edificio. Per informazioni e aiuto sulla compilazione delle domande di richiesta del contributo è a disposizione gratuitamente lo Sportello Energia di corso Buenos Aires 22 – angolo via Giovanni Omboni, aperto dal lunedì al giovedì dalle 10:00 alle 12:00. Accessibile anche telefonicamente attraverso l’infoline 02 88468300, attiva dal lunedì al giovedì dalle 10:00 alle 13:00 oppure via mail: .

Il contributo si inserisce nel programma di investimenti sulla qualità dell’aria e la vivibilità che l’Amministrazione milanese ha da tempo messo in campo (bando caldaie’ , installazioni filtri antiparticolato sui veicoli alimentato a diesel).

Inoltre l’Amministrazione ha già avviato il precorso che porterà all’adozione di nuove regole per il miglioramento della qualità dell’aria e la riduzione di emissioni di polveri nocive (CO2, Pm10, NOx) nell’atmosfera, fra cui il divieto di utilizzo del gasolio per alimentare la caldaia a partire dal 1° ottobre 2023.

Attualmente a Milano su un totale di 40mila edifici residenziali sono presenti infatti ancora circa 3.500 impianti di riscaldamento a gasolio.

Per ulteriori informazioni e per scaricare il bando con i relativi allegati, vai al sito del Comune Mobilità Ambiente e Energia