CNA Installazione e Impianti è l'Unione che rappresenta le imprese operanti nel settore impiantistico termico, del gas, elettrico ed elettronico, antennistico, ascensoristico, dei riparatori di apparecchi elettrodomestici, ecc. 

È impegnata a fornire alle imprese associate gli strumenti essenziali per migliorare il livello della loro attività e mette a loro disposizione  una serie di servizi mirati: dallo scambio di opinioni e informazioni generali, all'analisi delle problematiche specifiche della singola azienda, dalla fornitura di servizi e consulenza alla rappresentanza degli interesse ed alla tutela sindacale.

Oltre ad una serie di seminari informativi e di corsi di aggiornamento, CNA Milano - Monza Brianza offre ai propri associati il servizio di SPORTELLO CAIT - Centro Assistenza Impianti Termici.

  • Portavoce territoriale  Elettrici Paolo Ponzini
  • Portavoce territoriale  Termoidraulici Roberto Tavecchia
  • Portavoce territoriale  Frigoristi  Maurizio Fachera

 

 

 

norma UNI 11554 – certificazione operatori gas

“non esiste alcun obbligo di certificazione” 

lo ribadiscono in un comunicato congiunto ACCREDIA-CIG

Il comunicato congiunto ACCREDIA-CIG è un atto dovuto in quanto alcuni operatori, che si erano già distinti in occasione dell’entrata in vigore del cosiddetto “Patentino del Frigorista” (DPR 43/2012) nel mettere in giro notizie false circa le procedure di certificazione, non hanno perso occasione, neanche stavolta, nel far paventare agli operatori una presunta obbligatorietà della certificazione, con conseguente offerta economica circa il corso da sostenere e l’esame di certificazione

Per la tutela degli interessi degli installatori, è necessario vigilare affinchè alla categoria non giungano informazioni non corrette e smentire categoricamente in tutte le sedi la presunta possibilità che la certificazione sulla norma UNI 11554 divenga obbligatoria.

Leggi il Comunicato ACCREDIA-CIG

 

APPALTI - Audizione Senato 

CNA:  Norme da riscrivere

Oggi favoriscono le grandi imprese. Per i piccoli restano i subappalti

Roma 24 febbraio 2015 - “Le nuove disposizioni comunitarie possono rappresentare un’opportunità per dare un assetto organico, snello e innovativo, al sistema sugli appalti, per creare migliori condizioni di mercato per tutte le imprese e per qualificare la spesa pubblica”. Lo ha detto Mauro Cassani, Vice Presidente Nazionale della Cna, durante l’audizione tenuta ieri presso la Commissione Lavori Pubblici del Senato.

L’attuale contesto normativo favorisce le grandi imprese – ha sottolineato Cassani - privilegia la capacità finanziaria a danno di quella professionale e organizzativa, e confina le piccole imprese nel recinto dei subappalti, senza alcun sistema di garanzie”.

Obbligo di suddivisione in lotti, requisiti finanziari parametrati ai singoli lotti, eliminazione delle garanzie per appalti fino a 250.000 euro, formazione e informazione diffusa alle imprese, norme di tutela del subappalto, queste le priorità indicate dalla CNA per la costruzione del nuovo quadro normativo.

“E’ necessario lavorare per arrivare ad un nuovo testo unico per appalti e concessioni, realmente ispirato ai criteri indicati dallo Statuto delle Imprese – ha concluso Cassani - che superi definitivamente gli oltre 700 articoli e i 50 allegati del Codice Appalti e del relativo Regolamento, in favore di uno strumento chiaro e accessibile che tuteli la concorrenza e favorisca, finalmente, una maggiore apertura del mercato. Poche e semplici regole – ha concluso - possono tradursi in un più facile approccio alle procedure e, di conseguenza, in minori oneri amministrativi per le imprese”.

Radio 24 – Trasmissione “Cuori e denari”

Aumento Iva sul pellet

Intervento di Franco Pozzoni

Presidente Regionale CNA Installazione Impianti Lombardia e Vicepresidente CNA Installazione Impianti Nazionale

Italia Oggi 15 novembre 2014

Patentino frigorista "non ci sono controlli nè sanzioni nei confronti degli abusivi"

Intervista al Presidente Nazionale CNA Installazione e Impianti

Segnaliamo l’articolo uscito su Italia Oggi del 15 novembre u.s., con una breve intervista al Presidente Nazionale CNA Installazione Impianti  Carmine Battipaglia, in relazione alla mancanza di controlli nei confronti di chi opera nel settore degli f-gas senza la relativa certificazione. La pubblicazione è stata ripresa anche sul sito web "caseclima"  >>>

Da un accordo di collaborazione tra CNA Installazione e Impianti Lombardia e APAVE ITALIA CPM Srl nasce Clima Office

Il nuovo portale per gli impiantisti

Abbonamento annuo a prezzo ridotto per tutti gli associati CNA

L’Unione Regionale CNA Installazione e Impianti per il tramite di CNA Lombardia ha stipulato un Accordo di Collaborazione con APAVE ITALIA CPM S.r.l. (Ente di terza parte nel controllo tecnico di impianti e prodotti; Organismo Notificato presso la Commissione dell’Unione Europea abilitato ad effettuare, nei limiti delle relative autorizzazioni, le attività di valutazione della conformità CE dei prodotti ai requisiti indicati nelle direttive UE pertinenti).  >>>

 B&B - LE APPRENDISTE

Come si fa lo spazzacamino? On line la seconda puntata della web serie

 

Non è necessaria alcuna documentazione per il trasferimento del certificato da un ente all’altro

Legittimo il trasferimento del certificato delle persone anche senza scambio di documentazione tra le parti