Il Conai ha previsto due procedure agevolate per pallet in legno re-immessi al consumo e pallet di nuova produzione strutturalmente concepiti per il pluriennale riutilizzo. Le procedure prevedono percentuali di abbattimento del peso su cui applicare il contributo Conai del:

1) 40% su pallet in legno re-immessi al consumo (usati, riparati o semplicemente selezionati). La procedura è operativa dal 1/1/2013; a prescindere dall'attività effettivamente eseguita sugli stessi e della relativa provenienza. Quindi il contributo Conai si applica sul 60% del peso del pallet. Rientrano in questa procedura i pallet usati, riparati o semplicemente selezionati, indipendentemente dalle loro caratteristiche. Se però i pallet sono prodotti in conformità al sistema EPAL, si applica la procedura del punto 2.

2) 60% su pallet in legno (nuovi o re-immessi al consumo) se prodotti in conformità a capitolati codificati nell'ambito di circuiti produttivi controllati. Quindi il contributo Conai si applica sul 40% del peso del pallet. Per questa procedura, segnaliamo una novità. E' stato attivato recentemente il Sistema monitorato di prevenzione e riutilizzo per i pallet del sistema EPAL (SMPR). Questo Sistema, presentato da Conlegno, è stato riconosciuto da CONAI/Rilegno il 19 febbraio scorso.

Per avvalersi di questa procedura, operativa dal 1/3/2013, l'impresa deve seguire le istruzioni
presenti nei siti dedicati di Conlegno (http://www.conlegno.org/it/comitati-tecnici/epal/perepal e http://www.perepal.it/it/) e possedere determinati requisiti oggettivi e soggettivi (essere iscritta a Conlegno, Conai e Rilegno; fare richiesta di adesione al nuovo Sistema (SMPR) e pagare 100 Euro + IVA come contributo di adesione; registrare alcuni dati attraverso una procedura informatica dedicata, alla quale si accederà, tramite username e password).