L' AVCP con delibera del 12.06.13 ha spostato (grazie anche ad un'azione delle Associazioni di categoria tra le quali CNA) dal 1.07.13 al 1.01.14 il termine a partire dal quale sarà indispensabile per poter partecipare a gare di appalto superiori a 40.000 euro iscriversi alla banca dati nazionale dei contratti pubblici (BDNCP) istituita presso l'autorità di vigilanza sui contratti pubblici (AVCP). Dal 1 gennaio 2013 la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico finanziario ai fini della partecipazione alle gare di pubblici appalti deve essere acquisita dalle stazioni appaltanti presso la banca dati nazionale dei pubblici contratti. Il tutto avviene attraverso il sistema AVCPASS.Dal 1.01.14 anziché l'1.7.13 l'iscrizione alla BDNCP diventa obbligatoria per tutti gli appalti con importo a base d'asta pari o superiore a 40.000 euro esclusi quelli svolti con procedure telematiche e per relativi settori speciali.

Per utilizzare AVCPASS le stazioni appaltanti si registrano al sistema "SIMOG" e acquisiscono per ogni procedure il CIG (codice identificativo di gara); l'operatore economico deve registrarsi al servizio AVCPASS e indica il CIG della procedura a cui intende partecipare. Il sistema rilascia un PASSOE da inserire.

Rimane l'obbligo per l'operatore economico di presentare le autocertificazioni richieste dalla normativa vigente l'AVCP comunicherà sul suo sito l'avvio di un ciclo di formazione e guida all' utilizzo del sistema AVCPASS.

Inoltre, sempre sul sito AVCP, è disponibile una versione dimostrativa del Fascicolo Virtuale dell'operatore economico, il modulo del sistema che offre la possibilità di depositare i documenti da presentare in sede di partecipazione alle gare:
E' disponibile un numero verde dell'Autorità di vigilanza 800-896936 da potere chiamare, dove gli operatori dell'AVCP spiegano in maniera chiara alle imprese utenti modi e tempi di ottenimento del PASSOE.

In sintesi, ecco i passaggi relativi al processo di entrata in vigore del sistema in questione dopo la modifica apportata dalla delibera del 12 giugno 2013.

  • Dal 1° gennaio 2013 per gli appalti di lavori in procedura aperta nel settore ordinario, di importo a base d'asta pari o superiore a euro 20.000.000; in via transitoria fino al 31 dicembre 2013 le stazioni appaltanti secondo le previgenti modalità.
  • Dal 1° marzo 2013 per tutti gli appalti di importo a base d'asta pari o superiore a 40.000,00 con esclusione di quelli svolti interamente con sistemi telematici, mercato elettronico, sistemi dinamici di acquisizione, nonché relativi a settori speciali; in via transitoria, fino al 1 dicembre 2013 le stazioni appaltanti possono continuare a verificare il possesso dei requisiti degli operatori secondo le previgenti modalità.
  • A far data dal 1° gennaio 2014 gli appalti di importo a base d'asta pari o superiore a 40.000,00 entrano in regime di obbligatorietà.
SOTTO I 40.000 euro NON E' OBBLIGATORIA L'ISCRIZIONE ALLA BDNCP