L’Accordo Stato Regioni 22.02.2012 in vigore dal 12.03.2013 individua le attrezzature di lavoro che richiedono specifica abilitazione per Datori di Lavoro, lavoratori e soggetti dell’art. 21 (= lavoratori autonomi, componenti l’impresa familiare, coltivatori diretti del fondo, artigiani e piccoli commercianti):
• Piattaforme mobili elevabili
• Gru a torre, gru mobile e gru per autocarro
• Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo
• Trattori agricoli e forestali
• Macchine movimento terra (escavatori, pale caricatrici, terne, autoribaltabile a cingoli)
• Pompa per calcestruzzo

I lavoratori incaricati dell’utilizzo delle attrezzature alla data di entrata in vigore dell’accordo devono frequentare i corsi relativi entro il 12/03/2015 e la formazione è aggiuntiva rispetto a quella obbligatoria per i lavoratori.
Lavoratori del settore agricolo con esperienza documentata almeno biennale al 12/03/2013 (= attestata con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi del DPR n. 445/2000 ed acquisita nei 10 anni antecedenti) devono effettuare l’aggiornamento entro il 12.03.2017.

RICONOSCIMENTO DELLA FORMAZIONE PREGRESSA
La formazione pregressa può essere riconosciuta come credito formativo se documentata da:

  • corsi di DURATA ALMENO PARI a quella prevista con modulo teorico, pratico e verifica d’apprendimento
  • corsi di DURATA INFERIORE a quella prevista con modulo teorico, modulo pratico e verifica d’apprendimento se integrati entro il 12/03/2015 con l’aggiornamento periodico
  • corsi di DURATA QUALSIASI senza verifica di apprendimento se integrati entro il 12/03/2015 con aggiornamento periodico e verifica finale.

Obbligo di rinnovo periodico dell’abilitazione entro 5 anni con corsi di durata min 4 ore; per l’aggiornamento è riconosciuta la possibilità che le 3 ore relative ai moduli pratici possano essere effettuate anche in aula con max 24 partecipanti.

L'abilitazione è necessaria anche nel caso di utilizzo saltuario od occasionale delle attrezzature di lavoro dell'Accordo 22 febbraio 2012, ad esclusione di chi svolge operazioni di semplice spostamento a vuoto dell'attrezzatura di lavoro, la manutenzione ordinaria o straordinaria, ecc...