DAL 28 MAGGIO AL 2 GIUGNO 2015 PRESSO IL POLO ESPOSITIVO LARIOFIERE DI ERBA

MAB 2015

La mostra mercato che sostiene la filiera mobile-arredo e che vuole rilanciare le eccellenze locali ed extra-territoriali.


MAB ritorna e si presenta all’appuntamento con Expo 2015 ricca di novità e interessanti approfondimenti sul tema del design, dell’innovazione e di tutto quanto fa ambiente.

Con la carica positiva dei numeri dell’anno scorso, 8 mila visitatori e una sessantina di espositori, MAB si riconferma la mostra dove protagoniste principali sono le aziende d’eccellenza del settore mobili e arredamento della Brianza comasca, lecchese e milanese.

Quest’anno il contesto in cui si sviluppa MAB si arricchisce di elementi di innovazione, dando ampio spazio anche alla progettazione di interni, alla componentistica d’arredo e sviluppando alcuni aspetti che collegano il tema di Expo, quindi il cibo, al design e all’utilizzo funzionale degli spazi per cucinare.

La location di Lariofiere ospiterà anche questa edizione 2015 di MAB in programma dal 28 maggio al 2 giugno prossimi. Il periodo è strategico in quanto si inserisce nel pieno delle attività di Expo 2015 e sulla scia delle iniziative di promozione del comparto legno arredo del Salone del Mobile di Milano.

“MAB si terrà in pieno periodo Expo 2015 e vuole essere il nostro contributo per mostrare al Mondo di passaggio in Lombardia quanto sono bravi i nostri imprenditori del settore legno-arredo e che altissimo valore possiede il Made in Italy in questo specifico campo. Insomma una sorta di “fuori salone” in una posizione centrale rispetto alle 4 provincie coinvolte nell’area di Distretto – spiega Enrico Benati, Presidente provinciale Cna Como – MAB vuole essere la nostra risposta alla crisi del settore, un modo concreto e ormai rodato per dare visibilità alla qualità dei nostri mobili e alla creatività dei nostri professionisti. Mettere in mostra la migliore espressione della produzione di arredamento delle quattro province tradizionalmente riconosciute dal mondo come culla del design significa offrire alle aziende un gancio per uscire dall’empasse”.

“Anche quest’anno Cna si mette in gioco per realizzare MAB – aggiunge Alberto Bergna, Direttore Cna Como-Lecco - Non è solo una sfida di Cna ma del territorio, anzi speriamo nel più ampio coinvolgimento di tutti i soggetti attivi impegnati nella promozione del lavoro artigianale perché questa fiera sia un successo proprio beneficio del comparto legno-arredo”.

E il settore è innegabile che non navighi in acque troppo limpide e cristalline. “Effettivamente il comparto legno-arredo negli ultimi 5 anni sta affrontando una forte inflessione nelle vendite – commenta Maria Casati, Presidente Cna Servizi Como e operatrice del settore cucine – Diverse imprese, anche piccole per sopravvivere stanno affrontando un percorso di internazionalizzazione, quelle più strutturate partecipano a fiere di ampio respiro come il Salone del Mobile. MAB è l’esposizione dove si trova la produzione più di qualità delle piccole imprese, quelle di tradizione che lavorano ancora su piccoli numeri con un’attenzione personalizzata e “su misura” al prodotto finale e alle esigenze del cliente”.

L’anno scorso MAB ha attratto visitatori soprattutto dell’area Pedemontana. “Si trattava della prima edizione spiega ancora Casati – il 50 % dei visitatori di MAB 2014 proveniva dalla provincia di Como, il 14% da Monza Brianza e l’28% da Lecco. Quest’anno il proposito è quello di intercettare il flusso internazionale di visitatori di Expo per centrare uno dei principali obiettivi di MAB già nel mirino l’anno scorso, quello della presenza di delegazioni e buyers stranieri per dare la possibilità anche alle imprese di dimensioni ridotte di mettere in mostra i propri mobili”.

Se vogliamo dare qualche numero di MAB 2014 possiamo dire che il 60% delle imprese partecipanti apparteneva al settore della produzione e vendita, il 15% del design e il 9% della progettazione. Il 48% degli stand esponevano complementi d’arredo, il 32% mobili e il 16% arredamento d’interni. Per quanto riguarda la provenienza degli operatori il 47 % risultava di Como, il 26 % della provincia di Monza Brianza e l’11% di Lecco. Le dimensioni medie degli stand sono state di 23,30 mq.

“Squadra che vince, non si cambia – è il parere di Davide Bodini, Presidente del Comitato Organizzatore MAB – Quindi anche per quest’anno Cna ha messo in campo le proprie migliori risorse per arrivare all’appuntamento di maggio/giugno con tante nuove proposte sia per chi avrà uno stand, sia per chi verrà a visitare MAB per acquistare mobili o anche solo per prendere spunti e vedere qualcosa di bello. Ho dato un forte input allo staff organizzativo affinchè si intercetti e si convogli a Lariofiere il flusso di visitatori di Expo perché quest’anno l’occasione di Milano centro del Mondo non si deve assolutamente trascurare”.

L’edizione 2015 di MAB però si arricchirà anche di novità e di “contaminazioni” da altre aree tematiche come quella del cibo, argomento principe di Expo, o dell’arte.

“L’anno scorso – conferma il Project Manager di MAB, Paolo Galbiati – abbiamo lanciato un sondaggio di gradimento tra i visitatori della prima edizione per capire quali sono i punti di forza della manifestazione e quali quelli da potenziare. Intanto il dato più confortante è che all’83 % di coloro che hanno potuto ammirare MAB la mostra è piaciuta e il 68% ha trovato quello che cercava. Una grande azione di comunicazione è stata svolta attraverso il passaparola (35%) mentre il 24% dei presenti ha saputo di MAB dai giornali e il 17% dalle affissioni. Tra le richieste espresse nel sondaggio alla domanda “cosa vorresti per la prossima edizione?” molti hanno risposto più stand. Ed è questo il principale obiettivo del team organizzatore. La prima edizione di rodaggio è andata bene, e per quest’anno puntiamo ad ampliare l’offerta di aziende presenti fino a 80/100 stand”.

Un ruolo centrale l’anno scorso l’ha giocato l’internazionalizzazione con la presenza di buyers stranieri russi e americani e una serie di workshop Paese per presentare i mercati di Cina, India, Marocco, Svizzera, Emirati Arabi. Ricordiamo che nel 2014 a Lariofiere in occasione di MAB è arrivato il Console Generale dell’india, dottor Manish Prabha.

“A maggior ragione quest’anno il mondo sarà presente a MAB – sottolinea Enzo Fantinato, Responsabile Ufficio Internazionalizzazione di Cna Como-Lecco – L’attenzione di tutti i Paesi stranieri è già concentrata sull’Expo di Milano e sarà quindi un passaggio naturale per chi si interessa di arredamento e design, di architettura e progettazione includere nel proprio itinerario MAB. L’ufficio internazionalizzazione di Cna sta lavorando proprio per far conoscere all’estero le potenzialità del comparto legno arredo dell’intera area Pedemontana, oltre che a quelle già note e apprezzate del cuore della Brianza, da sempre sinonimo di altissima qualità nella produzione di mobili. Stiamo già predisponendo un accordo di collaborazione con gli operatori economici di Shangai che verrà siglato ufficialmente proprio poco prima del taglio del nastro di MAB 2015”.

Insomma MAB 2015 si preannuncia densa di appuntamenti, novità e qualche sorpresa.

PER INFO MAB n° verde 800-911109 o


LARIOFIERE – ERBA, DAL 28 MAGGIO AL 2 GIUGNO 2015
VIALE RESEGONE - 22036 ERBA (CO)
ORARI APERTURA: giovedì/venerdì: 17-22.00; sabato/domenica: 10-22.00; lunedì: 10-20.00