CNA Servizi alla comunità associa gli imprenditori dei settori:

  • autoriparazione (meccanici, carrozzieri, gommisti, elettrauto, soccorritori stradali, centri di revisione, riparazioni cicli e motocicli)
  • tintolavanderie

Sottoscrive i contratti collettivi di lavoro nazionali e gli integrativi regionali per i settori rappresentati, intrattiene rapporti con i Sindacati dei Lavoratori per la loro applicazione. 

L’Unione rappresenta e tutela le imprese in tutte le sedi in cui si affrontano le problematiche di settore, si definiscono norme, regolamenti, provvedimenti economici di interesse della categoria e se ne discute l’applicazione. Si confronta con Regione, Provincia, Comuni, Sportelli unici, Camere di Commercio, ASL sulle problematiche del settore: autorizzazioni scarichi atmosfera e idrici, revisioni, campagna bollino blu, tassa rifiuti per servizio pubblico, applicazione nuovo Codice Ambiente.

Portavoce territoriale  Carrozzieri Andrea Lopane

CNA AUTORIPAZIONE TI INVITA

sabato 14 ottobre 2017 all'evento

Auto Aziendali in pista

“Prima di partire per le vacanze,  controlla bene la tua auto”

I consigli degli artigiani
autoriparatori e gommisti della CNA

“Meccanico fai da te? Ahi, ahi, ahi…” Per evitare di fare la fine del turista in una nota pubblicità di qualche anno fa, l’automobilista in partenza per le vacanze è meglio che si rivolga a officine specializzate. Autoriparatori e gommisti artigiani sono pronti a evitare guasti rovina-vacanze, se non peggio.

Ma quali sono i principali controlli cui sottoporre l’automobile e le avvertenze prima del viaggio dell’anno? Per dare una mano agli automobilisti CNA ha predisposto un vademecum per vacanze sicure. >>>

PULITINTOLAVANDERIE

Obbligo rinnovo autorizzazione alle emissioni in atmosfera

Si ricorda che dallo scorso 1 aprile tutte le pulitintolavanderie (impianti a ciclo chiuso) hanno l'obbligo di presentare la domanda di rinnovo dell'autorizzazione alle emissioni in atmosfera.

L'adempimento è stato previsto da Regione Lombardia attraverso il D.d.u.o. 1 dicembre 2016, n. 12779: “Approvazione dell'allegato tecnico relativo all'autorizzazione in via general ai sensi dell'art. 272 comma 2 del d.lgs. 152/06 e s.m.i. per gli «Impianti a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e pellami, escluse le pellicce, e delle pulitintolavanderie a ciclo chiuso”.
Rientrano nell'ambito di applicazione del provvedimento gli impianti di pulizia a secco di tessuti e pellami, escluse le pellicce, eseguita con impianti a ciclo chiuso, nonché pulitintolavanderie a ciclo chiuso con utilizzo di Composti organici Volatili (COV), compresi i clorurati, purché non siano lesivi per l'ozono.
La presentazione della domanda di rinnovo dell'autorizzazione è obbligatoria ed il termine ultimo è il 1 aprile 2018 (cioè entro un anno dall'entrata in vigore del Decreto).

Per maggiori informazioni contattare SGS srl:
Tel. 0373/204901 - E-mail:

Centri di revisione auto a rischio paralisi

CNA Autoriparazione, molto preoccupata per il futuro delle imprese del settore, ha sollecitato un urgente incontro con il ministro Graziano Delrio, per potere assicurare continuità del servizio che le aziende sono chiamate a svolgere per conto dello Stato e che è strategico ai fini della sicurezza stradale e della tutela degli automobilisti.

"L’Associazione - sostiene Luciano Castellin, presidente di CNA Autoriparazione Lombardia - lamenta la mancata risposta da parte del Ministero, alle ripetute richieste di un confronto necessario a risolvere le criticità.

Prime fra tutte, quella di un sistema di regole più efficaci e stringenti e maggiori controlli, finalizzate a potenziare la qualità e la professionalità dei centri a tutela degli automobilisti; inoltre, la definizione di misure contro l’abusivismo che, paradossalmente, è presente anche in questo comparto e la concorrenza sleale.

Questi aspetti, peraltro, sono in linea con gli obiettivi fissati dalla Direttiva Europea recepita di recente dal governo italiano e con le stesse intese raggiunte in sede di tavolo tecnico presso la motorizzazione. Le nuove regole sulle revisioni hanno un forte impatto non solo sulle imprese ma anche sugli utenti e non possono prescindere dalla garanzia di qualità e dalla affidabilità delle prestazioni, per concorrere efficacemente alla sicurezza della circolazione stradale ed alla riduzione degli incidenti. "Altra delicata partita aperta - conclude Castellin - è rappresentata dall’adeguamento delle tariffe, sostanzialmente ferme da oltre 10 anni, mentre gli imprenditori hanno continuato ad investire un dotazione tecnica".

CNA Autoriparazione, pertanto, auspica di essere convocata unitamente ad altre organizzazioni imprenditoriali, con la massima solerzia dal Ministero per ottenere risposte concrete e per fare in modo che il settore possa essere legittimamente coinvolto nella definizione di tutte le tematiche ancora in sospeso e nella fase attuativa di stesura dei provvedimenti, che dovranno disciplinare le singole materie.

Un corso rivolto a professionisti studenti e appassionati

“RESTAURO DI
VEICOLI STORICI”

Una particolare opportunità firmata CNA Milano

Il restauro di veicoli storici è un fenomeno in crescita: un settore che ogni anno registra un aumento del volume del fatturato e che vede il nostro Paese depositario di una enorme cultura automobilistica e del suo relativo know-how che ha un secolo di vita. Per questo è necessario essere in grado di mantenere e valorizzare un patrimonio storico e culturale dal valore inestimabile, offrendo al mercato ed al settore autoriparazione in particolare, un’opportunità unica ed innovativa.

Il corso “Restauro di veicoli storici” darà per questo l’opportunità, agli addetti ai lavori, di riqualificare le proprie competenze e, ai giovani ed agli appassionati che frequentano il corso, di entrare in contatto con una professione completa e di grande valore, in grado di dare soddisfazioni professionali ed economiche. >>>

Fiera Verona | dal 23 al 24 maggio

pulire 2017

XXIII edizione della fiera internazionale della pulizia professionale

I più grandi gruppi internazionali, le aziende leader di settore, le soluzioni più innovative. Tutto al servizio degli operatori del pulito.

La più grande fiera in Italia della pulizia professionale, che ospita un’offerta merceologica completa di macchine, prodotti chimici, attrezzature e componentistica per la pulizia professionale e l’igiene degli ambienti. 30 anni di storia al servizio degli operatori fanno di Pulire la seconda manifestazione in Europa per importanza e dimensioni e una delle più importanti a livello mondiale.

L’ingresso alla fiera è gratuito, ma è obbligatoria la registrazione on-line

www.pulire-it.com/it/visitatori/registrazione-online.html

Tachigrafo rotto o sigillo rimosso

necessaria a bordo la giustificazione scritta dell'officina

Deve essere l’officina a provvedere alla sua compilazione, timbratura e sottoscrizione

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE L79 del 24 marzo il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/548 della Commissione, del 23 marzo 2017, che stabilisce un modulo standard per la giustificazione scritta relativa alla rimozione o alla rottura del sigillo del tachigrafo. >>>

Revisione dei veicoli industriali

Prorogate al 3 maggio 2017 le nuove procedure

Un avviso del 31 marzo 2017 del ministero dei Trasporti annuncia che le nuove procedure per la revisione dei veicoli industriali subiscono un ulteriore rinvio. La nuova data è il 3 maggio 2017, a fronte di quella prevista del 4 aprile. L’ulteriore proroga è conseguente all’incontro tenutosi nei giorni scorsi presso il Ministero dei Trasporti con le Associazioni dell’autotrasporto, nel corso del quale sono state esaminate le criticità delle nuove procedure di revisione ed è stato deciso di effettuare approfondimenti sul tema.

Le nuove procedure operative da seguire per le revisioni di veicoli oltre le 3,5 ton e autobus, riguardano i metodi e i controlli da effettuare sui veicoli e quelli che saranno effettuati dall’officina che esegue la manutenzione ordinaria o straordinaria, la quale dovrà certificarli sul retro del modello TT2100.

Tale modello, necessario per la prenotazione della revisione dei veicoli, dovrà essere integrato con due dichiarazioni: una del proprietario utilizzatore del veicolo (con l’indicazione del numero di iscrizione al Ren) e la seconda del responsabile dell’officina che si assume la responsabilità di aver sottoposto il veicolo a corretta manutenzione e in particolare che sono stati eseguiti tutti i controlli conformi alla circolare.

Accesso Area C

Come funzionano

le deroghe ai divieti

Breve GUIDA alla registrazione dei veicoli nell'applicativo MyAreaC >>>

Convegno nazionale

Ferrara, 4 marzo 2017

Professione gommista

Rappresentanza, professionalità e sostenibilità dell'impresa

L'attività del gommista è spesso, erroneamente, considerata attività collaterale alle officine meccaniche o carrozzerie, quando invece ha un ruolo determinante nel garantire la sicurezza stradale del veicolo.

E' con questa premessa che CNA Autoriparazione intende rappresentare e valorizzare la figura del gommista attraverso azioni mirate alla qualificazione professionale e imprenditoriale. In questo delicato momento congiunturale. CNA Autoriparazione ritiene indispensabile accompagnare le imprese attraverso strategie di controllo della redditività e calcolo del punto di pareggio economico della propria impresa. Un settore, con problematiche tecniche e di mercato molto specifiche, fino ad oggi poco esplorato, che CNA Autoriparazione intende potenziare e sostenere. Un evento Nazionale che si pone l'obiettivo di avviare un dialogo con le imprese e condividere percorsi di sviluppo e di crescita futuri.

programma     scheda adesione