Bonus Colf e Badanti: avvia la tua pratica con il Patronato EPASA-ITACO

Il Decreto Rilancio pubblicato il 19 maggio 2020 in Gazzetta Ufficiale GU Serie Generale n.128 del 19-05-2020 – Suppl. Ordinario n. 21, ha previsto all’art. 85 un’indennità per i lavoratori domestici.

In base all’art. 85 del Decreto Rilancio, il bonus badanti spetta a: Colf – Badanti – Assistenti familiari – Baby sitter – Governanti – Camerieri – Cuochi – autisti – dame di compagnia e, in generale, a tutti i lavoratori domestici: cioè a tutti questi lavoratori che alla data del 23/02/2020  abbiano in essere uno o più contratti di lavoro per una durata complessiva superiore alle 10 ore settimanali.

Non bisogna:

  • Essere conviventi con il datore di lavoro
  • Essere titolari di pensione, ad esclusione dell’assegno ordinario di invalidità
  • Essere percettori di REM
  • Avere in essere un rapporto di lavoro a tempo indeterminato diverso dal lavoro domestico

Tale bonus è esente Irpef e non è cumulabile con il bonus 600 euro riconosciuto dall’INPS. E’ cumulabile, invece, per il mese di aprile (ma non per quello di marzo) con il reddito di cittadinanza sino al raggiungimento dell’importo complessivo di € 500.

Rivolgiti al Patronato EPASA-ITACO per avviare gratuitamente la tua pratica.

Contattaci:

📧 milano@epasa-itaco.it
☎️ 02 26142543

Scarica la documentazione

Per avviare la pratica, occorre produrre la seguente documentazione:

  • Delega Epasa-Itaco compilata e firmata (è l’unico documento che dovrà ASSOLUTAMENTE pervenirci in originale, anche per via posta cartacea)
  • Carta identità e codice fiscale dell’interessato
  • Permesso di soggiorno, se si tratta di lavoratore extracomunitario
  • Lettera di assunzione
  • Atto notorio di non residenza con il datore di lavoro e/o certificato di residenza

Commenta l'articolo