DPCM 24 ottobre e ordinanza regionale 623

DPCM del 24 ottobre e Ordinanza Regionale 623

Emergenza Coronavirus

Nuovo DPCM e Ordinanza Regionale: tutte le misure da seguire

Firmato il nuovo DPCM:

Lo scorso 24 ottobre è stato firmato il nuovo DPCM con le misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Quali sono le misure da seguire?

Di seguito indichiamo tutte le misure previste dal nuovo DPCM integrate con l’Ordinanza di Regione Lombardia n.623.

🛣️ Spostamenti

  • Sono vietati gli spostamenti ogni giorno dalle 23:00 alle ore 05:00.
  • Dalle 23:00 alle 5:00 sono consentiti solo gli spostamenti, con autodichiarazione, motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza o per motivi di salute.
  • È sempre consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza.
  • Si raccomanda di non spostarsi, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per usufruire di servizi non sospesi

👨💻 Smartworking e sanificazione degli ambienti di lavoro

È fortemente raccomandato l’utilizzo della modalità di lavoro agile da parte dei datori di lavoro privati, nonché la sanificazione degli ambienti di lavoro.

🛒 Commercio

Sono chiusi nelle giornate di sabato e domenica le grandi strutture di vendita nonché gli esercizi commerciali al dettaglio presenti all’interno dei centri commerciali.

Possono rimanere aperti all’interno dei centri commerciali, gli esercizi che si occupano della vendita di:

  • Generi alimentari;
  • Alimenti e prodotti per animali domestici;
  • Prodotti cosmetici e per l’igiene personale, per l’igiene della casa, piante e fiori e relativi prodotti accessori;
  • Farmacie, alle parafarmacie;
  • Tabaccherie e rivendite di monopoli;
  • Centri estetici;
  • Centri di acconciatura;
  • Attività di somministrazione di alimenti e bevande;
  • Bar e ristoranti.

📋 Obbligo di esposizione del numero di capienza massima

Per tutti i locali pubblici e aperti al pubblico è obbligatori affiggere cartelli con la capienza massima consentita, in linea con i protocolli anti-contagio.

🎡 Stop a fiere, congressi e sagre

  • E’ vietato lo svolgimento delle fiere di comunità e delle sagre;
  • Sono sospesi convegni e congressi

🍽️ Ristorazione

  • Le attività dei servizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, etc.) sono consentite dalle 5:00 alle 18:00, compresi la domenica e i giorni festivi;
  • Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone, salvo che non siano tutti conviventi;
  • È vietato il consumo di cibi e bevande dopo le 18:00 nei luoghi pubblici e aperti al pubblico;
  • È consentita l’attività di consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitari fino alle 23:00;
  • È istituito lo stop distributori automatici H24 di alimenti e bevande dalle ore 18:00 alle ore 05:00;
  • È vietato sempre il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico.

Sport

  • È consentita attività sportiva e attività motoria individuale, all’aperto o presso circoli e centri sportivi (tranne che per palestre e piscine) solo rispettando distanziamenti di sicurezza di 2 metri ed evitando assembramenti;
  • È sospesa l’attività di piscine, palestre, centri natatori, centri benessere, centri termali, ad eccezione di quelli con presidio sanitario obbligatorio; nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi.
  • Sono sospesi eventi e competizioni sportive. Sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, nei settori professionistici e dilettantistici
  • Sono sospese tutte le gare e le competizioni relative agli sport di contatto svolti dalle associazioni e società dilettantistiche.

🏫 Scuola

È istituito l’obbligo di didattica a distanza per le scuole secondarie di secondo grado (superiori).

🎲 Attività ludico-ricreative

  • Sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento;
  • Sono sospese le attività attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò;
  • Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto;
  • Sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.

Commenta l'articolo