Riapertura ecco le indicazioni nazionali e regionali

Riapertura: ecco le indicazioni nazionali e regionali

Dopo un percorso alquanto travagliato, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM 17 Maggio 2019, che reca disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n.  19, e del decreto-legge 16 maggio 2020 n. 33 “Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid 19” contenente le misure che verranno adottate dal prossimo lunedì 18 maggio

In particolare, il DPCM prevede che le attività inerenti ai servizi alla persona sono consentite a condizione che e regioni e  le  province autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello  svolgimento  delle suddette attività con l’andamento  della  situazione  epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli o le linee  guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di  contagio  nel settore di riferimento o in  settori  analoghi;  detti  protocolli  o linee guida sono adottati dalle  regioni  o  dalla  Conferenza  delle regioni e delle province autonome nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali e comunque  in  coerenza con i criteri di cui all’allegato  10 (Criteri per Protocolli di settore elaborati dal Comitato tecnico-scientifico in data 15 maggio 2020).

Il mancato rispetto dei contenuti dei protocolli o delle linee guida, regionali, o, in assenza, nazionali, che non assicuri adeguati livelli di protezione determina la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Regione Lombardia, nella tarda serata di ieri, ha pubblicato l’ordinanza che stabilisce la riapertura di determinate attività, definendo le linee di indirizzo da adottare.

L’allegato 1, che ricalca quello definito dalla Conferenza delle regioni e delle province Autonome il 15 maggio 2020, è costituito da schede tecniche contenenti indirizzi operativi specifici validi per i singoli settori di attività, finalizzati a fornire uno strumento sintetico e immediato di applicazione delle misure di prevenzione e contenimento di carattere generale.

Fra le varie schede vi è anche quella dedicata ad ACCONCIATORI ED ESTETISTI, le cui indicazioni si applicano a acconciatori, barbieri e parrucchieri, centri estetici, istituti di bellezza, servizi di manicure e pedicure.

Al momento restano esclusi dalla riapertura le attività di Tatuaggio e piercing.

Le linee guida regionali vanno ad integrare quanto già previsto dal “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali” del 24 Aprile 2020.

Ricordiamo che ogni azienda, in vista della riapertura, è tenuta a definire, sulla base dei protocolli e delle linee guida nazionali e regionali, un protocollo aziendale contenente le procedure anticontagio adottate.

Decreto Legge nr.33

Protocollo 24 aprile 2020

DPCM 17.05.2020 

Regione Lombardia – Scheda di indirizzo settore

Ordinanza 547 Regione Lombardia


Se hai difficoltà ad elaborare il protocollo in autonomia, il nostro funzionario è a tua disposizione per fornirti ulteriori informazioni.

Prenota il servizio di assistenza Covid presso l’ufficio mandando una mail a: manelli@cnamilano.it

Commenta l'articolo