rifiuti pericolosi

Trattamento e recupero dei gas fluorurati

OGGI PARLIAMO DI

Trattamento e sul recupero dei gas Fluorurati

Intervista al responsabile Impiantisti e CAIT di CNA Milano, Claudio Girelli

DPR 146/2018 : La normativa sui gas fluorurati

Il 9 gennaio 2019 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il D.P.R. n. 146 del 16 novembre 2018, che attua il Regolamento UE 517/2014 sui gas fluorati ad effetto serra e abroga il Regolamento UE 842/2006 e il precedente D.P.R n.43 del 27/01/2012.

Cosa si intende per smantellamento di un impianto contenente Gas fluorurati?

Per smantellamento si intende la chiusura finale e l’interruzione dell’uso o del funzionamento di un prodotto o di una parte di apparecchiatura contenente gas fluorurati a effetto serra.

Servono dei documenti particolari per il trasporto del vecchio condizionatore dal cliente al nostro magazzino?

È obbligatorio il formulario per il trasporto dei rifiuti.

A chi possiamo rivolgerci per poter smaltire i vecchi condizionatori presenti nel nostro magazzino?

Alle sole imprese abilitate nel recupero FGAS.

L’impresa certificata o la persona fisica certificata che esegue lo smantellamento delle apparecchiature comunica le seguenti informazioni:

a) data e luogo di smantellamento;
b) anagrafica dell’operatore;
c) tipologia di apparecchiatura;
d) codice univoco di identificazione dell’apparecchiatura;
e) quantità e tipologia di gas fluorurati a effetto serra recuperato durante lo smantellamento;
f) misure adottate per recuperare e smaltire i gas fluorurati a effetto serra contenuti nell’apparecchiatura;
g) dati identificativi della persona fisica certificata o dell’impresa certificata che ha effettuato l’intervento di smantellamento;
h) eventuali osservazioni.

Recuperare il refrigerante:

Gli operatori devono predisporre il corretto recupero, ossia la raccolta e lo stoccaggio, da parte di personale certificato, dei gas fluorurati usati come refrigeranti dai circuiti di raffreddamento di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore al fine di assicurarne il riciclaggio, la rigenerazione o la distruzione.

Questa attività deve avvenire prima dello smaltimento definitivo dell’apparecchiatura e, se opportuno, durante le operazioni di manutenzione o di riparazione.

Link per accedere alla Banca Dati Nazionale F-Gas.

Quali sono le sanzioni previste?

Hai bisogno di supporto?

Se hai bisogno di supporto o di maggiori informazioni, contattaci:

02 42296774

girelli@cnamilano.it

 

Commenta l'articolo